«Dillo a Figuccia» sbarca a Cefalù: «sono uomo libero»

«Dillo a Figuccia» sbarca a Cefalù. Il deputato regionale Vincenzo Figuccia si dice pronto ad ascoltare i problemi del territorio cefaludese e annuncia che sarà periodicamente a Cefalù per ascoltare la gente, sentire i loro veri problemi e impegnarsi per rompere i muri di silenzio che sempre più alti si alzano verso certe problematiche che affiggono il quotidiano dei cefaludesi.

Vincenzo Figuccia, dopo essere stato eletto al Parlamento siciliano ed avere ricevuto la nomina di assessore della giunta Musumeci, nello scorso mese di dicembre si è dimesso da assessore regionale ai Rifiuti dopo aver polemizzato con Gianfranco Miccichè per il via libera agli stipendi d’oro. “Oggi più che mai – scriveva allora in una nota – sento di essere un uomo libero e da tale condizione continuo a portare avanti le mie idee, rimanendo fedele al mandato degli elettori che mi hanno votato per tutelare la posizione dei cittadini, di chi soffre, di chi vive una condizione di difficoltà economica e di chi è lontano dai palazzi dorati. La mia maggioranza è la gente che ha creduto in un’azione di cambiamento e di discontinuità. Ci sono tante aspettative verso questo governo, che sono certo non verranno disattese, ma non posso non tenere conto degli accadimenti politici, consumatisi nelle ultime ventiquattro ore, che ledono la dignità dei cittadini siciliani, consegnano un’immagine inopportuna e distorta e che rendono impossibile la prosecuzione del mandato di assessore all’Energia e ai servizi di pubblica utilità, conferitomi dal presidente Nello Musumeci”.

Sotto l’ultimo video di «Dillo a Figuccia»

YouTube video