Realtime blog trackingRealtime Web Statistics La BUC chiama a raccolta i tifosi biancoazzurri
Cefalunews

La BUC chiama a raccolta i tifosi biancoazzurri

Dopo un lungo anno di assenza e di silenzi la Brigata Ultrà Cefalù (quest’anno ricorre il venticinquesimo anno dalla fondazione) è tornata a farsi sentire. A 48 ore dall’esordio stagionale (domenica ore 18 al PalaIgnazio andrà di scena Zannella Basket Cefalù – Orizzonte Palermo ) sulla pagina Facebook della B.U.C. è apparsa questa lettera, indirizzata ai cefaludesi amanti della palla a spicchi:

“Chi viene al palazzetto si presuppone che sia un tifoso, quindi spontaneamente dovrebbe dare un piccolo contributo per sostenere i colori bianco azzurri. Perché stare seduti così lontani dal tifo e dalla gioia di cantare per i nostri colori? Ce lo stiamo chiedendo. Forse perché si sanno cose su di noi che sono false! Volete sapere per esempio se:”

– Paghiamo per entrare al PalaIgnazio? 
Certamente! Anzi, la maggior parte di noi ha sempre sottoscritto un abbonamento.

– Andiamo in trasferta gratuitamente? 
Niente affatto! Paghiamo i pullman, gli aerei, i treni e i biglietti del settore ospiti.

– Riceviamo soldi per allestire le coreografie? 
Altra bugia! Viene tutto autofinanziato con la vendita di magliette, sciarpe e tramite collette varie.

“Noi non guadagniamo nulla. NULLA!
Non siamo migliori o peggiori di voi, abbiamo una passione e per lei investiamo tempo e denaro.
Stiamo provando a far ripartire una curva che storicamente è stata il tempio del tifo cefaludese quindi SCUSATECI se abbiamo ancora voglia di sostenere i nostri colori anche in Serie D. Noi la difendiamo e sosteniamo anche se non vince, in ogni palazzetto, in ogni categoria.
Vogliamo farvi cantare! Per i vostri colori, per la vostra città, per la vostra passione. Forse sembriamo scontrosi e incazzati, ma lo facciamo perché siamo abituati a dare sempre il massimo e quindi pretendiamo il massimo. Quello che per tanti è visto come un continuo rimprovero, è in realtà una forma di sprono perché non possiamo sopportare che la gente si viene a sedere in silenzio.
Il boato della curva si dovrebbe sentire fino a Campella!
Quindi non essere timido… non devi far altro che alzarti in piedi e provare a seguire i cori. Possiamo fare poco per le scelte societarie, ma possiamo fare tanto durante i 40 minuti di partita. Unisci la tua voce alla nostra!

Noi siamo la Brigata Ultra’ Cefalu’.”

Di fatto i supporters normanni hanno annunciato il loro ritorno dopo un anno di assenza e hanno richiesto a gran voce la presenza del pubblico. Il sold-out non sarà certo cosa facile visto che si tratta di Serie D ma la passione di questi ragazzi non conosce di certo categoria!! Visto per l’amore per il basket i cefaludesi non potranno di certo mancare all’appuntamento.