Via libera al rientro degli sfollati nelle case della zona rossa

Via libera al rientro degli sfollati nelle case della zona rossa sotto quello che resta del ponte Morandi. La Commissione tecnica ha dato parere favorevole dopo aver analizzato i dati ottenuti dal sistema di monitoraggio con sensori della pila 10 del troncone di levante. “Promessa mantenuta – annunciano il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci -. A partire dalle ore 8 di giovedì 18 ottobre, sarà possibile avviare le attività di accesso agli immobili di via Porro e via Fillak”. La stessa Commissione fa sapere, pero’, che il programma di rientro potrebbe subire delle modifiche in caso di dati negativi da parte del sistema di monitoraggio stesso.

Intanto Autostrade per l’Italia ha inviato al sindaco di Genova e commissario straordinario Marco Bucci il progetto di ricostruzione del ponte Morandi. Composto da 40 elaborati tecnici e strutturali, accompagnati da una relazione generale, prevede l’opzione più breve, di soli 9 mesi per la ricostruzione a partire dall’ok al progetto,considerando anche l’adozione di penali sulle tempistiche. Secondo quanto appreso, nella mail la società ricorda la disponibilità a sviluppare nel dettaglio anche le altre opzioni. L’invio del progetto in tempi brevi era stato annunciato dall’amministratore delegato di Autostrade, Giovanni Castellucci, nel corso dell’audizione parlamentare dedicata al Decreto Genova. Fa seguito anche all’incontro tenuto presso la Regione Liguria dello scorso 20 settembre, nel corso del quale Castellucci aveva consegnato a Toti e Bucci alcune opzioni progettuali che prevedano diverse soluzioni di demolizione e ricostruzione, con tempi compresi tra 9 e 16 mesi.