Palermo-Catania, niente Tir per quattro mesi fra Tremonzello ed Enna

Niente Tir per tre mesi sulla A19, tra Enna e Tremonzelli, in entrambe le direzioni. Un duro colpo per gli autotrasportatori che sono sul piede di guerra perché il percorso alternativo è più lungo di almeno due ore. Il divieto è scattato il 27 ottobre e sarà operativo fino al 28 febbraio. Per l’Anas la misura è necessaria per “i lavori di risanamento del viadotto “Cannatello” dell’autostrada Palermo-Catania”, perché “è necessario preservare le strutture in esercizio”. La restrizione è valida soltanto per i mezzi che superano le 32 tonnellate.

“Non risultano comprensibili i criteri per i quali solo i mezzi pesanti inficino la sicurezza dell’autostrada, desideriamo evidenziare quanto i percorsi alternativi indicati, siano inadeguati, e per alcuni tratti impraticabili e soggetti, specie in questa parte dell’anno, a frane e smottamenti”, dice Giuseppe Richichi dell’associazione degli autotrasportatori Aias. I tir che percorreranno l’autostrada in direzione Catania sono costretti a uscire allo svincolo di Tremonzelli e percorrere le strade statali 120, 117, 121 e 117 bis per rientrare in autostrada allo svincolo di Enna. Stesso disagio nella direzione opposta. Gli autotrasportatori denunciano una perdita, “si sta bloccando lo scambio tra la parte orientale e la parte occidentale dell’Isola”. Mercoledì saranno ricevuti in assessorato.