Colpo a Ficarazzi, titolare di una tabaccheria immobilizzata e rapinata in casa

È stata sorpresa in casa da una banda armata. E’ stata immobilizzata e imbavagliata dai rapinatori che hanno setacciato le stanze e sono fuggiti con un bottino di oltre 40 mila euro. La vittima è la titolare di una tabaccheria che si trova proprio accanto all’abitazione in corso Umberto I, a Ficarazzi. Tutto è accaduto nella serata di sabato. Sull’episodio indagano gli agenti di polizia del commissariato di Bagheria e i carabinieri. I rapinatori, armati di pistola, sono riusciti ad entrare in casa con una scusa intorno alle 21.30. In pochi minuti sono riusciti a portare a termine la prima parte del piano, facendo irruzione nell’appartamento e portando via i contanti e alcuni cellulari. Non è chiaro se la banda sia riuscita anche ad entrare nella rivendita di tabacchi e rubare altri soldi custoditi tra il registratore di cassa e la cassaforte. 

Una volta scappati i rapinatori qualcuno è riuscito a lanciare l’allarme alla polizia. Due le volanti arrivate sul posto insieme ai sanitari del 118 che hanno fatto salire l’esercente a bordo dell’ambulanza per prestarle le prime cure. I poliziotti hanno acquisito le immagini di alcune telecamere che potrebbero aver ripreso l’assalto e la fuga della banda. Non è la prima volta che la tabaccheria di corso Umberto I finisce nel mirino dei malviventi. Nel febbraio 2017 i carabinieri hanno arrestato due giovani palermitani  che, dopo aver disattivato il sistema di videosorveglianza e forzato la saracinesca, stavano cercando di entrare dentro e fare razzia. Per loro sfortuna i militari sono riusciti a bloccarli quando avevano appena rotto il lucchetto all’ingresso.