Il 31% dei cittadini europei desidera vedere candidati giovani

Il 31% dei cittadini europei desidera vedere candidati giovani alle elezioni europee del prossimo maggio, in Italia la percentuale sale al 39%. Lo rivela un nuovo sondaggio dell’Eurobarometro. Dall’indagine emerge anche che il 43% dei cittadini Ue vorrebbe ricevere maggiori informazioni sull’Unione europea e sul suo impatto sulla vita quotidiana.

“La Commissione Juncker – precisa una nota – ha lavorato attivamente per avvicinare l’Ue ai suoi cittadini lanciando diverse campagne, tra cui quella “Eu Protects” e la campagna #EuandMe che si rivolge alle generazioni più giovani. In vista delle elezioni a maggio 2019 l’esecutivo comunitario insieme al Parlamento europeo condurrà campagne di sensibilizzazione per mobilitare i cittadini al voto”.

La maggioranza dei cittadini Ue è preoccupata che le campagne di disinformazione, le violazioni dei dati e gli attacchi informatici interferiscano con i processi elettorali. Secondo l’Eurobarometro, il 61% è preoccupato che le elezioni possano essere manipolate attraverso attacchi informatici, in Italia il 65%. Il 59% che attori stranieri e gruppi criminali possano influenzare il voto, in Italia il 66%, e infine il 67% che i dati personali online possano essere usati per messaggi politici, il 72% in Italia.