Pilota si introduce abusivamente nel kartodromo: condannato dal giudice

Assolta proprietaria del Kartodromo di Lascari. Fulvia Pistolesi 53 anni di Campofelice di Roccella, difesa dall’avvocato Lucantonino Cataliotti del Grano, doveva rispondere di lesioni personali colpose, perché nella qualità di rappresentante del Karting Club New Free Time non avrebbe vigilato sulla sicurezza del circuito. Il presunto mancato controllo avrebbe causato un brutto incidente costato al pilota 30 giorni di prognosi.

L’accusa, informa una nota, è crollata nel corso di due gradi di giudizio. Il Giudice del Tribunale di Termini Imerese, Sandro Potestio, in sede di appello ha confermato la sentenza di assoluzione del Giudice di pace con la formula ”perché il fatto non sussiste”. Ha condannato, informa sempre la nota, il querelante di Termini Imerese al pagamento delle spese processuali e al risarcimento del danno a favore dell’imputata da quantificare in sede civile. «Nel giudizio di primo grado svoltosi davanti al Giudicice di Pace del Tribunale di Termini Imerese Giovanna Cannizzaro – si legge ancora nella nota – è emerso innanzitutto la piena liceità dell’impianto acquisendo tutta la documentazione relativa alla regolarità dell’impianto, e che la responsabilità dell’accaduto non è imputabile al gestore del circuito. L’incidente è stato provocato dal pilota che non ha rispettato le regole dell’impianto introducendosi abusivamente all’interno del circuito provocando un frontale con un’altro mezzo. Così conclude il Giudice e conferma la sentenza del processo».