Malati di sinusite, otite e bronchite: ritirata l’Amoxicillina. Ecco cosa fare.

Malati di sinusite, otite, bronchite e polmonite: controllate se tra i vostri farmaci c’è l’antibiotico Amoxicillina Acido Clavulanico della TEVA. L’Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco, ha disposto il ritiro dalle farmacie del loro n. HT6111 – AIC 037526011 con scadenza 02-2020. Il provvedimento si è reso necessario perché dall’Egitto hanno segnalato nel farmaco dei grumi di polvere. In seguito alla comunicazione da parte della società Sandoz, e successiva notifica di allerta rapida pervenuta dall’agenzia dei medicinali tedesca, è stato disposto il ritiro. 

L’antibiotico Amoxicillina + Acido Clavulanico Teva Generics è indicato nel trattamento di sinusite batterica acuta, otite media acuta, esacerbazioni acute di bronchiti croniche, polmonite acquisita in comunità, cistite, pielonefrite, infezioni della pelle e dei tessuti molli in particolare cellulite, morsi di animale, ascesso dentale grave con cellulite diffusa.  Infezioni ossee ed articolari, in particolare osteomielite.

Quali farmaci sono consigliati al posto di quello ritirato

Innanzi tutto è importante, nel caso in cui stiate utilizzando questo farmaco, fermarsi subito e contattare un medico che potrà darvi tutte le indicazioni del caso. Tra i farmaci consigliati vi elenchiamo Azitromicina e Moxifloxacina. Ricordiamo sempre che stiamo parlando di informazioni generali e per avere la sicurezza dovete sempre chiedere il parere di uno specialista che saprà consigliarvi nel miglior modo possibile.

Ti potrebbe interessare: