Bere acqua e limone al mattino fa bene? No. Vi spieghiamo il perché

Bere acqua e limone al mattino fa male anche se da più parti si sostiene il contrario. Basta fare un giro nella rete per scoprire come questa bevanda sarebbe miracolosa in quanto aiuterebbe a dimagrire e a smaltire le tossine. Non mancano, inoltre, coloro che sostengono come bere acqua e limone al mattino ha tanti benefici sul corpo: facilita la digestione, aiuta a dimagrire, ha un’azione diuretica e depurativa, stimola le difese immunitarie, abbassa la glicemia e riduce il colesterolo, combatte l’alito cattivo, aiuta in caso di stipsi o diarrea, regola il pH dell’organismo e, persino, dona energia e buonumore. Consigliano di bere questa bevanda appena svegli e a digiuno.

La verità è un’altra. Eccola: il limone non stimola il metabolismo perché gli agrumi contengono vitamina C, sali minerali, acido citrico, acqua e ossalati. Non esistono ad oggi ricerche che dimostrano come si possa dimagrire con queste sostanze. Ci sono invece studi che dicono il contrario. La vitamina C, infatti, è termolabile ovvero sensibile al calore. In altre parole questa vitamina viene distrutta dal calore. L’acqua calda, quindi, elimina la vitamina C presente nella tazza. Questa stessa vitamina, inoltre, se viene bevuta tutti i giorni finisce col provocare problemi di irritazione allo stomaco. L’acido citrico, infatti, favorisce l’aumento dell’acidità e in coloro che soffrono di gastrite danneggia la mucosa gastrica. 

Il limone favorisce l’attivazione della pepsina, un enzima che si trova nello stomaco e che serve a scindere le proteine. Nelle persone sane tutto questo può portare allo sviluppo di gastriti, ulcere ed esofagi. Un altro problema per chi beve acqua calda e limone ogni mattina è legato ai denti. Il succo di limone corrode lo smalto dei denti. A provocare tutto questo è l’acido citrico. Il limone rimanendo sulla superficie del dente, anche per brevi periodi, corrode lo smalto lasciando le fibre pericolosamente indifese. Il dente diventa più sensibile, più scuro e meno luminoso. Chi beve succo di limone, anche diluito, dovrebbe subito dopo sciacquare la bocca con acqua e attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti con lo spazzolino.

Questa bevanda non purifica la pelle.

Acqua calda e limone non purificano nemmeno la pelle perché la vitamina C non svolge un’azione di purificazione dell’epidermide. L’acqua e il limone, infine, non regolano nemmeno il PH perché questo nel sangue non si può modificare assumendo sostanze acide o alcaline. Il limone diventa alcalino una volta che viene processato negli intestini. Nell’esofago e nello stomaco, però, arriva una sostanza acida: l’acido citrico. E’ risaputo che una sostanza acida può compromettere l’esofago.