Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Bere acqua durante la notte fa bene o male? Cosa dice la medicina
Cefalunews

Bere acqua durante la notte fa bene o male? Cosa dice la medicina

Bere acqua durante la notte fa bene o male? Bere di notte durante il sonno non fa male ma non è necessario. La notte quando dormiamo, infatti, possiamo anche rimanere diverse ore senza bere. Alcuni ricercatori canadesi hanno descritto cosa succede nel nostro corpo, durante il sonno notturno, per prevenire la disidratazione. Nel nostro corpo, infatti, vi è un ormone antidiuretico, la vasopressina, che controlla la ritenzione dei liquidi. Durante il giorno è sufficiente bere qualche liquido per rimediare la bassa concentrazione d’acqua. Quando dormiamo, invece, c’è un rilascio maggiore di vasopressina rispetto a quello registrato durante il giorno. Come conseguenza si ha una maggiore ritenzione di liquidi. Ecco perché durante il sonno della notte non è necessario bere per idratare il nostro corpo. Durante il giorno, invece, occorre stare molto attenti perché bere poco può dare tanti problemi. In genere bere poca acqua provoca fatica e stanchezza. La disidratazione, infatti, provoca stanchezza e sonnolenza. In genere anche le emicranie dipendono dalla poca acqua assunta. Bere poca acqua, infatti, fa dilatare i vasi sanguini e tutto questo provoca il ma di testa.

Perché bisogna bere durante il giorno? Occorre garantire una corretta idratazione al nostro organismo per dargli la capacità di lavorare al massimo. L’acqua favorisce il flusso di sostanze nutritive e di ormoni. In questo modo il nostro corpo è più portato a rilasciare le endorfine, delle sostanze che favoriscono la serenità e il buonumore. Ecco perché è corretto affermare che bere acqua ci fa sentire più felici. Bere acqua a sufficienza, inoltre, aumenta le capacità cognitive del cervello. È stato provato, infatti, che la corretta idratazione favorisce la concentrazione e l’attenzione. Infatti il nostro cervello ha delle elevate esigenze di idratazione, che dovremmo sempre assicurare. Bere acqua è importante anche per rendere più forti le difese del nostro organismo. Se beviamo acqua a sufficienza il nostro corpo può più facilmente difendersi dai malanni stagionali.

In quali momenti della giornata occorre bere? Gli esperti consigliano di bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno. In questo modo si reintegrano liquidi e sali minerali persi con la sudorazione. Il consiglio è di bere due bicchieri d’acqua mezz’oretta prima della colazione, altri due bicchieri mezz’oretta prima del pranzo e altri due bicchieri prima di cena. Gli ultimi due bicchieri vanno assunti prima dello spuntino mattutino e prima della merenda. Il consiglio generale degli esperti è di bere ogni volta che si ha sete. Occorre comunque bere appena svegli, ai pasti, almeno una volta tra un pasto e l’altro e prima di andare a letto. I nutrizionisti non si stancano di consigliare di bere durante e soprattutto dopo l’attività fisica. Non esiste una regola generale sulla quantità di acqua da bere durante il giorno. La regola da non dimenticare è che il fabbisogno idrico totale giornaliero per un individuo varia a seconda dell’età, del sesso, del quoziente energetico, del contenuto minerale della dieta, della temperatura e dell’umidità ambientale, dell’intensità e del tipo di attività fisica e della temperatura corporea. Una formula per calcolare quanta acqua bere durante il giorno non esiste. Su internet si trovano diverse formule. C’è chi calcola la quantità di acqua giornaliera in base al peso. Chi, invece, invita a fare il calcolo in base al peso e all’altezza. C’è anche chi propone il calcolo in funzione del peso e dell’età. In tutti i casi, anche se con formule diverse, il consiglio è chiaro: la stima reale del fabbisogno di acqua è molto difficile.