Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Il succo di frutta fa dimagrire? La risposta della medicina
Cefalunews

Il succo di frutta fa dimagrire? La risposta della medicina

Il succo di frutta fa dimagrire? Consumare abitualmente succhi anche 100% frutta fa ingrassare. Lo rivela una ricerca pubblicata sulla rivista Preventive Medicine che ha coinvolto oltre 49 mila donne. Una porzione di succo 100% contiene 15-30 grammi di zucchero, 60-120 calorie, nessuna fibra alimentare, e ha un carico glicemico moderatamente alto. Al contrario, il consumo di frutta intera proprio per il suo contenuto in fibre può aiutare a perdere peso.«I succhi di frutta non fanno male in senso assoluto – sostiene Elena Dogliotti, biologa nutrizionista e supervisore scientifico per Fondazione Umberto Veronesi – ma è bene consumarli con moderazione, scegliendo quelli senza aggiunta di zucchero e all’interno di una dieta varia e equilibrata». E’ sempre meglio preferire prodotti fatti in casa. I succhi preparati al momento, con frutta fresca e senza l’aggiunta di zuccheri sono da preferire a quelli industriali. Il miglior modo per beneficiare delle proprietà di frutta e verdura è mangiandole. Solo così, infatti, si possono assumere le fibre e mantenere in salute l’organismo. In definitiva è bene sapere che i succhi di frutta, come tutte le altre bevande zuccherate, provocano un aumento di peso.

Come preparare un succo di frutta in casa? Per fare i succhi di frutta occorre sapere scegliere la frutta. Preferire frutta bio, matura ma non troppo. Lavarla delicatamente sotto l’acqua corrente, in modo da eliminare eventuali particelle di terriccio o altri residui. Asciugare con cura i frutti, uno per volta. Eliminare eventuali parti danneggiate. Chi vuole preparare del succo da conservare dovrà procedere con la pastorizzazione. In questo modo si eliminano la maggior parte dei microorganismi, impedendo la formazione di muffe e affini. LI coperchi dovranno apparire leggermente concavi al centro e premendovi sopra non si deve udire il classico “click clack”. Una volta aperti i succhi di frutta vanno conservati in frigo e consumati entro 4-5 giorni dall’apertura. Occorre controllare sempre aspetto e odore dei prodotti prima di consumarli.

Quali sono i benefici dei succhi di frutta? È importante durante la giornata consumare frutta e verdura di colori diversi. Ad ogni colore, infatti, corrispondono specifici nutrienti che svolgono un’azione protettiva. Frutta e verdura di colore verde possiedono glucosinolati, clorofilla, carotenoidi, magnesio, vitamina K, acido folico e luteina. Sono sostanze utili a contrastare la sensazione di stanchezza e affaticamento, riducono i fattori di rischio cardiovascolare, facilitano l’assorbimento del ferro. Queste sostanze si trovano nei broccoli, nel cavolo, negli asparagi, nel basilico, nei cetrioli, nella cicoria, nella lattuga, nella rucola, negli spinaci, nelle zucchine e nei kiwi. Frutta e verdura di colore arancione contengono α e β carotene. Queste sostanze sono indispensabili al corretto funzionamento del sistema immunitario e della capacità visiva. Si trovano in carota, mango, zucca, peperoni, mele, albicocche, pesche e melone. Nella frutta dal colore rosso si trovano licopene ed antocianine. Proteggono dalle malattie cardiovascolari e sono efficaci nel contrastare i danni derivanti dall’esposizione ai raggi ultravioletti e dal fumo del tabacco. Si trovano in Pomodoro, cavolo rosso, radicchio rosso, pompelmo rosa, peperoni rossi, melograno, fragole e barbabietole. Nella frutta dal colore blu e viola si trovano antocianine, carotenoidi, resveratrolo, vitamina C, potassio e magnesio. Possiedono proprietà antiossidanti, utili al benessere della pelle. Si trovano in uva rossa, more, lamponi, mirtilli, melanzane e prugne. Nella frutta dal colore arancione e giallo si trovano lavonoidi, carotenoidi, vitamina C e citrati. Hanno proprietà antivirali, antinfiammatorie, antistaminiche e antiossidanti, contrastano i radicali liberi. Si trovano in melone giallo, pesca, arancia, limoni, pompelmi, albicocche, pesche, nespole, carote, peperoni, zucca, mais.