Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Attenzione a questi alimenti ad alto indice glicemico: ecco quali sono
Cefalunews

Attenzione a questi alimenti ad alto indice glicemico: ecco quali sono

Gli alimenti ad alto indice glicemico non sono solo nemici di chi deve stare attento alla glicemia! Per prevenire conseguenze importanti e per mantenersi in salute, devi fare attenzione a cosa mangi e qual è la quantità che utilizzi. Ecco quali sono gli alimenti ad alto indice glicemico e come evitarli.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI

Alimenti ad alto indice glicemico: se li conosci, li eviti

Quali sono gli alimenti ad alto indice glicemico da evitare?

 

  • I datteri. Hanno un altissimo indice glicemico (120). Hanno vitamine e sali minerali, ma purtroppo hanno un dice davvero troppo alto e proibitivo per chi soffre di diabete o di glicemia alta. Chi non ha questi problemi ne può mangiare al massimo 1-2 alla settimana, per evitare di correre rischi e avere il giusto apporto di vitamine e sali minerali. Chi non può mangiarne, non se ne deve fare un cruccio. Si possono tranquillamente trovare le stesse sostanze a un tasso glicemico più basso nella frutta secca.
  • Pane o riso bianco. Anche la pasta fatta con farina 00 ha questo problema. Un indice glicemico fuori controllo! Cosa fare? per fortuna, esistono i prodotti integrali: pane, riso, pasta e farina di tipo 0. Se ti piace cucinare dolci, prova a usare quelli vegani o vegetariani per ridurre l’indice glicemico o in generale tutti i derivati dei cereali integrali. Anche per chi non ha questi problemi, gli esperti consigliano di utilizzare più pasta e farine integrali, perché sono più leggere.

 

 

  • Cornflakes e in generale i cereali per la colazione non integrali non sono il massimo. Grandi e piccini li usano, ma in realtà sono densi di zuccheri raffinati. Quindi, per il bene di tutti, conviene sostituirli con i cereali integrali, che hanno anche la frutta essiccata. In questo modo, gli unici zuccheri utilizzati saranno quelli naturali e vegetali. In più, ci sarà anche un ottimo apporto di vitamine, per dare quello che serve alla tua colazione!
  • Il miele. Il miele e lo zucchero raffinato (quello bianco) sono a un tasso glicemico da fare paura. Se non vuoi utilizzare queste formule, prova la stevia, che è un dolcificante naturale al 100% che ha 0 calorie. Ormai, anche nelle bibite gassate si usa e si può trovare sia in bustine che in pillole. Se vuoi usare il miele, abbinalo con formaggio o con yogurt magro, così non avrai problemi. Non devi usare più di un cucchiaino, altrimenti rischi di alzare il tasso glicemico.
  • Le patate lesse. Le patate sono ottime se consumate in altro modo, ma quando sono lesse allora l’indice glicemico è veramente altissimo e non ne vale la pena.

 

Come fare attenzione: consigli utili

Per fare attenzione sugli alimenti ad alto indice glicemico, il consiglio è quello di verificare la dieta. Se fai un menù settimanale e su quello organizzi poi la spesa, verifica che tutto sia in ordine e che ci sia un buon rapporto con la glicemia. Se hai problemi con il tasso glicemico, chiedi a un medico o a un nutrizionista come ottenere un ottimo equilibrio tra le parti e come fare per ottenere il massimo dal cibo che consumi tutti i giorni per restare in forma!