Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi beve the verde tutti i giorni? Ecco le conseguenze
Cefalunews

Cosa succede a chi beve the verde tutti i giorni? Ecco le conseguenze

Cosa succede a chi beve the verde tutti i giorni? Il the verde è un concentrato naturale di antiossidanti tra i quali polifenoli e bioflavonoidi. Gli antiossidanti sono assolutamente necessari al nostro organismo per rallentare l’invecchiamento cellulare. Gli antiossidanti favoriscono la rigenerazione dei tessuti e contrastano i radicali liberi. Il merito di tutto questo nel the verde appartiene all’alta concentrazione di catechine che possiede. Proprio le catenine del the verde rallentano il naturale processo di invecchiamento delle cellule e inibiscono il proliferare di quelle malattie che sono conseguenza anche delle cellule impazzite che provocano il cancro. Il the verde, è bene aggiungere ancora, è anche un ottimo antibatterico naturale la cui azione, secondo alcune ricerche scientifiche, è simile a quella degli antibiotici.

Il the verde stimola il metabolismo? Secondo un’inchiesta pubblicata sulla rivista Nutrion Research, i ricercatori della Poznan University, in Polonia, hanno scoperto che il the verde è in grado di influenzare il meccanismo di accumulo dei grassi. Per questo motivo bere quotidianamente una tazza di the verde aiuta a mantenere la linea. Il merito di tutto questo va alle metilxantine che contiene proprio il the verde. Il the verde, infatti, contiene caffeina, teobromina e teofillina che stimolano la lipolisi ovvero la capacità di bruciare i grassi più velocemente. Queste tre sostanze contenute nel the verde aiutano il corpo a liberarsi del grasso in eccesso e quindi anche a perdere peso.

Il the verde protegge dai tumori? Secondo alcuni studi scientifici il the verde è in grado di proteggere contro i tumori della pelle. I ricercatori hanno estratto proprio dal the verde una sostanza benefica in grado di colpire direttamente le cellule malate. In questo modo sembra che il the verde contrasti in modo efficace la malattia. Il composto chimico dall’azione soddisfacente viene chiamato EGCG. Secondo uno studio condotto presso il dipartimento di Ostetricia e Ginecologia del Women’s Health Research del Meharry Medical College, c’è da aggiungere, nel the verde ci sarebbero alcune sostanze che potrebbero contribuire ad inibire la proliferazione delle cellule tumorali nel fibroma uterino.

Il the verde protegge dalle polmoniti? Il consumo regolare di the verde sarebbe anche in grado di ridurre il rischio di morire di polmonite. A questa conclusione arrivano gli esperti della Tohoku University Graduate School of Medicine. Secondo alcuni studi condotti dai ricercatori giapponesi, le donne che bevono 5 o più tazze di tè verde al giorno si vedono ridurre del 47% il rischio di morire di polmonite. In questo caso alcune sostanze contenute nel the verde sono sarebbero in grado di inibire lo sviluppo dei virus e dei microrganismi responsabili della polmonite. Bere the verde regola anche i livelli di colesterolo.

Il the verde aiuta chi ha il diabete? Il consumo di the verde potrebbe essere utile anche nella prevenzione del diabete. Sempre l’EGCG, che sembra proteggere dai tumori, è una sostanza che contribuisce a bilanciare i livelli degli zuccheri nel sangue. In questo modo, quindi, l’organismo avrebbe a disposizione maggiori energie per contrastare il senso di affaticamento. L’EGCG, questa sostanza miracolosa che si trova nel the verde, pare che migliori anche l’utilizzo dell’insulina da parte del proprio corpo. In questo modo si eviterebbe l’irritabilità e, inoltre, si arginerebbe il desiderio di compensare il senso di affaticamento con l’introduzione di cibi poco salutari.