La frutta di primavera più buona per dimagrire: ecco la classifica

Oggi sono tanti i consigli che arrivano e che spingono a mangiare tanta frutta. La frutta, infatti, fa bene e molto volte aiuta anche a tenere sotto controllo il proprio peso. Per questi basta stare attenti alle calorie che apporta un frutto quando viene mangiato. Esiste, infatti, una tabella in cui sono descritti i valori nutritivi di ogni frutto. Tenerla presente significa potere scegliere la frutta con meno calorie. In questo modo è anche più facile tenere il proprio peso sotto controllo e riuscire  anche nell’intento di dimagrire.

La frutta di primavera più buona per dimagrire

Fragola. La fragola apporta circa 32 calorie ogni cento grammi di frutta. La fragola è il frutto di primavera per eccellenza per chi intende dimagrire. La fragola è ricca di enzimi che attivano il metabolismo e permettono così anche di dimagrire. La fragola contiene molte fibre che regolarizzano il transito intestinale e in questo modo consentono al proprio organismo di assorbire minori quantità di zuccheri.

Pesca. La pesca apporta circa 39 calorie ogni cento grammi di frutta. La pesca è il frutto ideale per una dieta che propone di perdere peso. Zuccherina e deliziosa, la pesca è perfetta per un fine pasto goloso ma anche per ritrovare la forma fisica senza troppi sforzi. La pesca è ricca di sostanze che fanno bene alla pelle, migliora l’abbronzatura e depura. Nella polpa della pesca si trovano fosforo, potassio, magnesio e ferro. Tutte sostanze molto utili per combattere la stanchezza primaverile, ma anche e soprattutto per drenare i liquidi in eccesso ed eliminare così la cellulite.

Ciliegia. La ciliegia apporta circa 50 calorie ogni cento grammi di frutta. La ciliegia contiene acqua per l’86% circa. Ecco perché aiuta a contenere la fame e regola anche l’idratazione corporea. la ciliegia è particolarmente adatta ad essere consumata nell’ambito di una dieta ipocalorica. E’ indicata anche per gli sportivi per recuperare i liquidi persi durante l’attività fisica. Grazie agli antociani che contiene la ciliegia sarebbe in grado di ridurre l’infiammazione legata all’obesità. Ecco per molti nutrizionisti dicono che la ciliegia non fa ingrassare. E’ infatti un frutto a basso indice glicemico e può anche essere consumata da chi soffre di diabete.

Mela. La mela apporta circa 52 calorie ogni cento grammi di frutta. La mela è molto utile a chi vuole dimagrire perché non fa soffrire la fame. La mela, inoltre, accelera il metabolismo. Mangiare una mela fa bruciare i grassi più facilmente e alla fine potrebbe anche riuscire ad agevolare la perdita di peso. La mela contiene la pectina che è un carboidrato indigeribile considerato una vera e propria fibra solubile. La mela con il più alto potere dimagrante è quella verde.

Mirtillo. Il Mirtillo apporta circa 57 calorie ogni cento grammi di frutta. Il mirtillo nero, in particolare, contiene degli antiossidanti con effetti positivi sul metabolismo delle cellule. Il mirtillo nero sembra possa alterare il grasso addominale. I catechini e i polifenoli presenti nel mirtillo attivano dei geni bruciagrassi nelle cellule adipose addominali e finiscono così col provocare ed innescare una vera e propria lotta contro il peso. Il mirtillo è un ottimo alleato che può aiutare a tenere sotto controllo il peso.

Torna in alto