Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Avvicendamento al vertice dell’ASD Sporting Cefalù
Cefalunews

Avvicendamento al vertice dell’ASD Sporting Cefalù

  • Iniziata circa 6 anni fa l’avventura sportiva dell’ASD Sporting Cefalù, continua con nuovo vigore dopo l’avvicendamento al vertice della società tra il vice Presidente Alberto Citrano che subentra nella massima carica societaria all’uscente Nicola Glorioso, diventato responsabile tecnico della Società. Nell’augurare buon lavoro al neo Presidente Alberto Citrano e al Direttore sportivo Nicola Glorioso, non possiamo esimerci dall’esprimere un plauso alla società tutta, dal primo all’ultimo dei tesserati, sempre impegnati negli anni di attività a movimentare il settore del calcio giovanile a Cefalù. Gli altri componenti del Direttivo, le cui cariche saranno ufficializzate nei prossimi giorni sono: Angelo Giallombardo, Giuseppe Paola, e il prof Rosario Farinella che con molta probabilità sarà il nuovo vicepresidente. 
  • Infatti uno degli scopi primari della società è quello di impegnare nello sport i giovani di Cefalù e dintorni e, perché no, cercare di valorizzare e fare emergere qualche giovane talento che altrimenti rimarrebbe nell’ombra o si perderebbe tra videogiochi e altre attività poco salutari per un giovane.
  • La società, oltre a partecipare con le sue squadre ai campionati di varie categorie (pulcini, giovanissimi, esordienti, etc.) organizza e partecipa a stage con altre società del settore e alla presenza di osservatori e tecnici di società professionistiche.
  • Il team è composto da un gruppo di appassionati, oltre che amici, che tra tante difficoltà porta avanti quella che si può considerare anche una vera e propria missione sociale.
  • Per questo ribadiamo i nostri auguri ai nuovi vertici della società ed a tutti i componenti della stessa, ma principalmente ai giovani che grazie alla società ASD Sporting Cefalù hanno la possibilità di coltivare i propri sogni dedicandosi al loro sport preferito, ed imparando a socializzare ed a convivere con gli altri coetanei in quel mondo, (il mondo dello sport) che si può considerare una vera e propria scuola di vita.