Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Le uova fritte fanno bene o fanno male? La risposta della medicina
Cefalunews

Le uova fritte fanno bene o fanno male? La risposta della medicina

Le uova fritte fanno bene o fanno male? Le uova fritte possono fare male e provocare arteriosclerosi, malattie cardiache ma anche un aumento del rischio di morte prematura. Dipende tutto dal modo come vengono fritte le uova e dalla quantità di uova fritte che si mangiano. Mangiare uova fritte tutti i giorni comporta anche un rischio più elevato infarto. Le uova fritte con olio di semi fanno male mentre le uova fritte con olio extra vergine di oliva fanno meno male.  Il consiglio è di non aggiungere sale o spezie alle uova da friggere in quanto velocizzano il processo di disgregazione dei grassi. Altro consiglio, infine, è di non mangiare uova fritte, e frittura in genere, più di 2 volte a settimana.

Come friggere senza correre rischi per la salute? Anzitutto occorre scegliere l’olio giusto. Il più adatto è quello extravergine di oliva perché ha un alto punto di fumo. Poi occorre stare attenti alla quantità di olio da usare: se i cibi cuociono immersi nell’olio risulteranno più leggeri. La terza regola riguarda la temperatura dell’olio. Occorre sapere quando l’olio è pronto per friggere. Per questo basterà buttare nella padella un crostino di pane: se affiora in superficie sfrigolando e forma tante bollicine tutto intorno, l’olio è pronto per iniziare a friggere. Infine bisogna stare attenti alla conservazione. La frittura, infine, non va coperta ad evitare che il vapore la renda molliccia.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Piperina e Curcuma PLUS, l'unico integratore che ti fa perdere peso

Quali fritture non bisogna mangiare? Non bisogna mangiare le patate fritte precotte e surgelate. Il processo di doppia cottura, infatti, comporta una maggiore presenza di sostanze chimiche cancerogene. Tra tutti i componenti di questi prodotti, quello più pericoloso è l’acrilamide che è una sostanza molto tossica che si forma quando gli elementi ricchi di carboidrati raggiungono temperature elevate. La formazione di acrilammide nelle patate fritte è inevitabile. Nel caso di patate precotte, dove la frittura è addirittura doppia, i livelli di acrilammide aumentano. Per questo il motivo esperti e nutrizionisti consigliano di evitare di mangiare prodotti fritti e precotti, specie se impanati con farina e pangrattato.

Quali sono i benefici della uova? Le uova contengono ferro, fosforo e calcio in buone quantità oltre che la vitamina K2, utile per rafforzare le ossa. Le uova contengono anche le vitamine del gruppo B, tra cui soprattutto la vitamina B12 che è molto importante nel metabolismo di carboidrati, grassi e proteine. Nelle uova troviamo anche la vitamina D che svolge numerose azioni preventive nell’organismo. Un uovo in media contiene 70-80 calorie. Assumere con regolarità uova significa introdurre un alimento relativamente ipocalorico ma ricco di nutrienti importanti tra cui proteine di ottima qualità, grassi sani e vitamine fondamentali per la salute.

Le uova si possono lavare? Quando si notano le piccole impurità sul guscio delle uova non si lavano le uova per riporle in frigorifero o tenerle a temperatura ambiente. Sul guscio delle uova, infatti, si trovano tanti piccoli pori ed una sottile patina che svolge il ruolo di proteggere sia il tuorlo che l’albume. Quando le uova vengono lavate si elimina questa pellicola esterna e le uova vengono esposte al pericolo di muffe e altri microrganismi che possono superare la barriera del guscio e contaminarlo attraverso i pori. Il consiglio è di lavare le uova poco prima del loro utilizzo in cucina.