Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi non beve acqua per 5 giorni? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Cosa succede a chi non beve acqua per 5 giorni? Ecco l’incredibile risposta

Cosa succede a chi non beve acqua per 5 giorni? Chi non beve acqua per 5 giorni si ritrova con la bocca secca e le urine concentrate. Presto gli arrivano vertigini, palpitazioni, ansia, sonnolenza e addirittura deficit cognitivi. E poi ancora spasmi muscolari, pelle raggrinzita, vista offuscata e inizio di delirio. Con il passare del tempo il polso di chi non beve acqua diviene rapido e non si produce più urina. Alla fine chi non beve acqua può anche entrare in coma e rischiare di morire. Bere acqua aiuta a rigenerare le cellule ed elimina le tossine e i batteri accumulati. Bere acqua è importante per il corretto funzionamento del corpo, tanto che è importante assumerne almeno 1,5/2 litri al giorno.

Quanto tempo si può resistere senza mangiare? Senza alimentarsi ma bevendo regolarmente acqua, secondo alcune ricerche, si può resistere anche mesi. Dipende comunque dall’attività fisica che si esercita. Si pensi che ci sono gli asceti che resistono più a lungo in quanto restano quasi immobili per giorni. In genere si dice che non si può vivere più di 30 giorni senza mangiare e più di 3 giorni senza bere. Neanche 3 minuti senza respirare. Uno studio condotto da un gruppo di medici su alcune persone che facevano sciopero della fame ha mostrato che un adulto medio può resistere fino a 80 giorni senza mangiare purché però continui a bere acqua.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Piperina e Curcuma PLUS, l'unico integratore che ti fa perdere peso

Quali sono le proprietà e i benefici del bere acqua? I benefici che apporta il bere acqua sono tantissimi. Accelera il metabolismo favorendo la perdita di peso, favorisce la concentrazione e dona energia, aiuta a regolare la temperatura corporea, diminuisce il rischio di malattie cardiache, idrata le articolazioni, migliora la digestione e combatte la stitichezza, contribuisce al buon funzionamento dei reni. Bere acqua aumenta il volume del sangue nelle vene e di conseguenza aiuta a portare più ossigeno e nutrimenti alle cellule. Bere molta acqua fa bene al cuore, riduce il rischio di malattie cardiache e diminuisce la possibilità di subire infarti.

Quanta acqua bisogna bere durante il giorno? Alcuni esperti consigliano di bere 2.5 litri di acqua al giorno. Ma tutto dipende da età, sesso, peso, altezza, livello e attività fisica ma anche temperatura e clima. Essendo la buona acqua di vitale importanza per la sopravvivenza, il corpo ha un mezzo molto efficace per far sapere se ci si sta disidratando. E’ la sete. Chi ha sete sa che deve bere. I recettori nel cervello misurano la consistenza del sangue e reagiscono se questa perde di densità. Un modo semplice per controllare il proprio livello di idratazione è il colore della propria urina.

Quando bere durante la giornata? La regola è di bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Il primo litro nella prima parte della giornata dal risveglio alle 12.30. Il secondo litro, invece, nella seconda parte della giornata fino a quando si va a dormire. Occorre evitare di bere durante il sonno della notte. Attenzione a bere anche acqua durante i pasti. Gli esperti dicono che non è corretto dimenticarsi dell’acqua con la paura di non digerire o di sentirsi più gonfi. Bere acqua durante i pasti principali fluidifica meglio i succhi gastrici. Bere un sorso di acqua tra le diverse portate.