Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Il basilico abbassa il diabete? Ecco il trucchetto della nonna
Cefalunews

Il basilico abbassa il diabete? Ecco il trucchetto della nonna

Il basilico abbassa il diabete? Il basilico aiuta chi ha il diabete. Il basilico è ricco di sostanze antiossidanti e antinfiammatorie. Tra i suoi benefici c’è anche il controllo della glicemia. Sono diversi, infatti, gli studi che hanno approfondito questa proprietà. In particolare il basilico santo potrebbe aiutare nella fase di prediabete e i diabetici di tipo 2. Il basilico santo, infatti, può ridurre i livelli di zucchero nel sangue, l’aumento di peso, il colesterolo alto, l’ipertensione e l’insulino-resistenza. Per questo, però, prima di assumerlo bisogna sempre rivolgersi al propri medico. Bisogna fare attenzione, infatti, ad aggiustare il dosaggio degli ipoglicemizzanti orali se presi in associazione con questa pianta. Il basilico andrebbe consumato con moderazione perchè favorisce la coagulazione del sangue.

Quali cibi aiutano ad abbassare il diabete? Il pomodoro è uno dei cibi che normalizza i livelli di glucosio. Il pomodoro, infatti, contiene poco zucchero che quando entra nel circolo sanguigno ha un rapido effetto alcalinizzante. Il pomodoro inoltre contiene il licopene che è un antiossidante che combatte l’accumulo di radicali liberi. Proprio i radicali liberi aiutano a ridurre i livelli di acido urico e acido solforico derivanti dal metabolismo della carne. Per ottenere dal pomodoro questo effetto riequilibrante bisogna consumarlo fresco, con un filo d’olio, o appena scottato, sotto forma di sugo. Il consiglio, quindi, è di consumare ogni giorno 2-3 pomodori in insalata o anche come sugo.

Quali sono le proprietà del basilico? 100 grammi di basilico apportano appena 23 calorie ed offrono ben 1.148 mg di manganese, 295 mg di potassio, 177 mg di calcio, 64 mg di magnesio, 3,17 mg di ferro e 56 mg di fosforo. Ecco perché il basilico è una vera e propria miniera di sali minerali. Il magnesio in particolare è un minerale importante per il buon funzionamento della circolazione sanguigna. Il manganese, invece, supporta l’azione di tanti enzimi ed è indispensabile per la funzionalità del sistema nervoso e la fertilità. Il basilico è ricco anche di vitamina A. In 100 grammi se ne trovano 264 mcg.

Come mangiare il basilico? Il basilico si può mangiare in tantissimi modi. La ricetta che vi consigliamo è il pesto alla genovese. Frullare 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva, le foglie di un mazzetto di basilico fresco, 1 spicchio d’aglio privato del germoglio interno. Unire a tutto questo 1 cucchiaio di pinoli, 4 cucchiai di parmigiano e 2 di pecorino grattugiati. Continuare a frullare e se necessario unire ancora dell’olio extra vergine di oliva. Il pesto alla genovese è una salsa perfetta come sugo per condire le tante paste. e nello stesso tempo è una ricetta sfiziosa che si prepara con facilità.

Quali sono i cibi che alzano il diabete? Il consiglio è di fare molta attenzione alla frutta zuccherina. Esiste, infatti, della frutta che è più ricca di zuccheri rispetto ad altra. Tra questo tipo di frutta troviamo le banane molto mature ma anche il melone, l’uva, i cachi, i mandarini, i fichi. Attenzione anche alla frutta candita, all’uva passa e alla frutta disidratata. Prestare attenzione ai succhi di frutta ed anche alle barrette energetiche e agli energy drink perché sono molto zuccherati e ricchi di carboidrati.