Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Lire rare: le 5 lire del 1947 possono valere oltre 2.000 euro
Cefalunews

Lire rare: le 5 lire del 1947 possono valere oltre 2.000 euro

Fate una ricerca fra le monete da 5 lire che conservate ancora a casa nei cassetti. Se trovate le 5 lire fatte coniare nel 1947 avete fra le mani un bel patrimonio. Un collezionista è disposto a pagare queste monete anche oltre 2.000 euro, se in ottimo stato. Di queste monete allora nel 1947, infatti,  ne sono state coniate solamente pochi esemplari. Un fatto non secondario che oggi le rende davvero delle vere monete rare.

La Zecca dello Stato ha coniato la moneta da 5 lire in due differenti modi. All’inizio, ed è la versione più antica di questa moneta, vi è stato inciso un grappolo d’uva. Nella versione più recente, invece, vi è stato inciso un delfino. Le 5 lire del 1946 che valgono un patrimonio sono dette 5 lire uva perché portano inciso un grappolo d’uva. Per poter stabilire il valore di una moneta da 5 Lire Uva bisogna prendere in considerazione diversi fattori che possono senza dubbio fare la differenza. Anzitutto bisogna stare attenti all’anno di realizzazione. A seconda di quest’anno dipende la rarità della moneta in base al numero di esemplari coniati. Per il valore ella moneta, poi, è anche importante il suo stato di conservazione.

Le 5 lire del 1947 possono valere oltre 2.000 euro

Il valore della 5 lire uva potrebbe racchiudessi in questa sintesi. 5 Lire Uva del 1946 se FDC valgono 1800 euro se qFDC valgono 1200 euro. La loro quotazione scende se SPL a 820 euro, se BB a 520 euro. Le 5 Lire Uva del 1947, invece, se FDC valgono 1850 euro, se qFDC valgono 1350, se SPL  il loro valore scende a 880 euro, se BB possono essere valutate anche 570 euro. Assai più bassa la quotazione delle 5 lire uva coniate nel 1948. Proprio perché coniate con una tiratura molto alta il loro valore oggi si aggira intorno ai 60 euro se FDC, valgono appena 15 euro se qFDC e se SPL hanno un valore di 8 euro per valere appena 3 euro se BB.