Negazionista rifiuta la mascherina. Il volo per Catania rientra a Malta

E’ accaduto sul volo Malta-Catania decollato ieri mattina alle 6 dall’aeroporto internazionale di Luqa. L’aereo è costretto a rientrare all’aeroporto di partenza perché una passeggera non ha voluto indossare la mascherina nonostante i ripetuti richiami da parte dell’equipaggio. Alla donna è stato anche detto che sarebbe stata consegnata alla polizia. A riferire la notizia sono stati i giornali maltesi. La 24enne negazionista, Freya Angeolova Moutafova, cittadina italiana residente in Bulgaria, ha rifiutato la mascherina anche quando le è stato fatto presente il rischio che imponeva sugli altri passeggeri e l’equipaggio.

Al comandante del volo Air Malta non è rimasto che fare ritorno a Luqa dove la passeggera è stata sbarcata e consegnata alle forze dell’ordine. La donna è stata arrestata e tradotta in tribunale, dove ha ammesso di aver disobbedito agli ordini dell’equipaggio. Il giudice l’ha condannata a sei mesi di reclusione, con condizionale di due anni. La giudice Donatella Frondo Dimech nel leggere la sentenza ha severamente ammonito la passeggera sottolineando che il suo comportamento «non può essere tollerato».