Palermo: sfide in pubblico a scopone scientifico. Multati in sette

Alcune persone si sfidavano a scopone scientifico, con tanto di tavoli da gioco, pubblico e alcolici per affrontare meglio la tensione agonistica. Il tutto per strada, assembrati e in violazione delle norme anti Covid. La Polizia ha interrotto tutto nel weekend in piazza Cupani. Una trentina di giovani sono stati sorpresi senza mascherina a sfidarsi e incitarsi sulle panchine, per l’occasione trasformate in tavoli da gioco di un improvvisato torneo. Carte alla mano e alcol a disposizione, gli astanti impegnati in una gran caciara. Alla vista dei poliziotti alcuni sono scappati. Un gruppo di persone è rimasto manifestando insofferenza al controllo. I componenti hanno giustificato la loro presenza sostenendo che, nonostante la violazione delle norme, non facevano qualcosa di male. Sono quindi scattate sanzioni da 400 euro cadauno per sette ragazzi, sei dei quali sono risultati gravati da precedenti penali.