Oggi è la domenica delle Palme: cosa si celebra e come si vive

La Domenica delle Palme si ricorda l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme accolto dalla folla che lo acclama come re agitando fronde e rami presi dai campi. Inizia la Settimana Santa durante la quale si rievocano gli ultimi giorni della vita terrena di Gesù e vengono celebrate la sua Passione, Morte e Risurrezione. Il racconto dell’ingresso di Cristo a Gerusalemme è presente in tutti e quattro i Vangeli, ma con alcune varianti: quelli di Matteo e Marco raccontano che la gente sventolava rami di alberi, o fronde prese dai campi, Luca non ne fa menzione mentre solo Giovanni parla di palme.

La Domenica delle Palme è celebrata dai cattolici, dagli ortodossi e dai protestanti. Questa festa non cade sempre nello stesso giorno perché è legata direttamente alla Pasqua, la cui data cambia ogni anno. La festa è mobile e viene fissata in base alla prima luna piena successiva all’equinozio di primavera del 21 marzo. La data della Pasqua per i cattolici oscilla quindi tra il 22 marzo e il 25 aprile. Per gli ortodossi la data oscilla tra il 4 aprile e l’ 8 maggio perché utilizzano il calendario giuliano e non quello gregoriano come i protestanti e i cattolici.