Zonta International esprime forte preoccupazione per i diritti delle donne in Afghanistan

La Presidente Internazionale di Zonta International Sharon Langenbeck ha inviato a tutti i Club Zonta un messaggio di forte preoccupazione per i diritti delle donne e delle ragazze in Afghanistan dopo gli ultimi avvenimenti. Zonta International in Italia è presente con 40 Club suddivisi in tre Distretti (distretto 28 Italia – Turchia) distretto 30 (Italia del Nord occidentale e Principato di Monaco) e distretto 14 (ove si trovano i club di Bolzano e Bressanone). I Club Italiani sono raggrupati nell’Interclub ZontaItalia. La Presidente di Zonta Italia è dalla dr.ssa Angela Tassara, l’Area 03 del Distretto 28 è rappresentata dall’Avv. Francesca Fucaloro, l’Area 03 del Distretto 30 dall’Avv. Nadia Garis.
Il Presidente Langenbeck nella dichiarazione ha evidenziato l’impegno di Zonta International per l’uguaglianza di genere, per più di un secolo ha lavorato per la piena partecipazione delle donne nella società e si è battuta per garantire alle ragazze un’istruzione che consentisse di realizzare il loro pieno potenziale.
Zonta International in Afghanistan dal 2002 al 2006 ha collaborato con l’UNICEF USA per eliminare il tetano materno e neonatale e per sostenere l’immunizzazione di oltre 50.000 donne.
Dal 2002 al 2008, Zonta International ha anche collaborato con l’Afghan Institute of Learning per fornire accesso a un’istruzione di qualità e formazione professionale a circa 650 donne e ragazze ogni anno in contesti rurali o urbani poveri, migliorando i programmi offerti dalle organizzazioni educative comunitarie. Il progetto ha anche sostenuto i servizi sanitari di base e l’istruzione per almeno 24.000 donne e bambini ogni anno in cliniche, organizzazioni comunitarie e centri di apprendimento per donne.
“Riteniamo opportuno in questo momento – dichiarano Angela Tassara, Francesca Fucaloro, e Nadia Garis – esternare le nostre preoccupazioni per il futuro delle donne e delle ragazze in Afghanistan. L’istruzione è un diritto che non deve e non può essere negato”.
Per Zonta International l’istruzione delle ragazze è fondamentale per raggiungere l’uguaglianza di genere e può evitare che una ragazza sia costretta a sposarsi troppo giovane, situazione della quale lo Zonta ha potuto rendersi ben conto attraverso il sostegno al Programma globale UNPFA-UNICEF per porre fine al matrimonio infantile. L’istruzione ha il potere di salvare e migliorare la vita di donne e ragazze, il che porta a famiglie più sane e società più forti e stabili. È per queste ragioni che riconosciamo e condividiamo le preoccupazioni delle donne afghane sulle limitazioni che vietano loro di essere autonome nel proprio processo decisionale, negando un diritto umano fondamentale.
La Presidente Sharon Langenbeck ha assicurato l’avvio di concrete iniziative presso le Nazioni Unite, dove Zonta è presente, per continuare a sostenere e per garantire che le donne e le ragazze in Afghanistan ed altrove siano in grado di partecipare pienamente alle loro società, che le ragazze abbiano accesso a un’istruzione di qualità e possano perseguire la loro istruzione senza paura per la loro sicurezza.
Presidente Interclub Zonta Italia Angela Tassara
Vice Area Director Area 03 Distretto 28  Francesca Fucaloro
Area Director Area 03 Ditretto 30 Nadia Garis

Zonta International è un’organizzazione mondiale di servizio costituita da persone preminenti negli affari e nelle professioni che lavorano insieme per migliorare le condizioni della donna nel mondo.
La visione di Zonta International è un mondo in cui i diritti delle donne sono riconosciuti come diritti umani e ogni donna è in grado di raggiungere il suo pieno potenziale.In un mondo del genere, le donne hanno accesso a tutte le risorse e sono rappresentate nei processi decisionali in condizioni di parità con gli uomini. In un mondo del genere, nessuna donna vive nella paura della violenza.
fondatrici
Fondato nel 1919 a Buffalo, nello stato di New York (USA), Zonta significa, nel linguaggio Sioux, “onesto e degno di fiducia”.
Zonta International vanta lo stato consultivo presso l’ONU dal 1946, in particolare presso ECOSOC, UNICEF, UN WOMEN, ILO . Ha inoltre lo stato partecipatorio presso il Council of Europe, mantiene rapporti attivi con l’UNESCO e ha rappresentanti presso la sede delle Nazioni Unite di Ginevra, New York, Parigi e Vienna.
Le Socie sono circa 30.000, iscritte a più di 1150 Club Zonta in 66 paesi e aree geografiche, suddivisi in 31 Distretti e un’area geografica. Zonta International, i suoi clubs e distretti sono apartitici e aconfessionali.
Nella storia di Zonta International, il miglioramento della condizione femminile – in ambito politico, legale, professionale e in tutti gli altri aspetti della vita – è stato una spinta motivante. Zonta International sta concretizzando questo ideale, in modo che le donne possano raggiungere non solamente i propri obiettivi personali, ma migliorare le condizioni di altre donne in tutto il mondo.
Dal 1985, Zonta International opera tramite ZIF (Zonta International Foundation), che ha elargito milioni di dollari in sovvenzioni per programmi internazionali e progetti in tutto il mondo. Le sovvenzioni della fondazione sono possibili grazie a contributi volontari dei club Zonta, soci e amici di Zonta.
Per ulteriori informazioni sulla fondazione, visitate la nostra pagina ZIF (Zonta International Foundation)

(Comunicato di Zonta International, pervenuto in redazione a cura di Paolo Taormina)