Targa Florio classica 2021, “Trofeo città di Monreale” (foto)

Questa mattina Monreale si è svegliata con il rombo delle Ferrari e delle auto d’epoca che hanno dato vita alla Targa Florio Classica 2021 ed al Ferrari Tribute To Targa Florio.
Oggi il rush finale con il “Trofeo città di Monreale”, terza ed ultima tappa dell’evento organizzato dall’ACI Palermo in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia ed ACI storico.
Gli equipaggi erano partiti dall’Università di Palermo, direzione San Martino delle Scale, per fare tappa nella città di Monreale.
Visita al famoso duomo, patrimonio dell’Unesco, e sosta in piazza Guglielmo II dove i tntissimi appassionati e turisti hanno potuto ammirare da vicino i bolidi che hanno fatto la storia dell’automobilismo.
Al sindaco della città di Monreale ingegnere Alberto Arcidiano, che era presente alla manifestazione abbiamo chiesto cosa significa per la città di Monreale questo evento:
“ È un evento -ci dice – di grande richiamo per le famiglie e quanti amano il mondo delle auto storiche e sportive: Monreale, nota in tutto il mondo per i mosaici del suo duomo, patrimonio Unesco, e il suo chiostro, si conferma anche città che attrae per le sue manifestazioni culturali e sportive”.
Presente anche l’assessore comunale al Turismo Giappino Pupella con alcuni consiglieri comunali. L’assessore Pupella, ha particolarmente voluto ringraziare chi ha lavorato affinchè la Targa classica 2021 potesse fare una tappa anche nella città di Monreale: il funzionario del comune, ragioniere Nicola Giacopelli, appassionato di auto d’epoca. Grazie anche alla collaborazione col direttore del museo storico “Targa Florio” di Termini Imerese Nuccio Salemi.
Ad oggi i chilometri percorsi dai 230 equipaggi di cui 140 auto d’epoca e 90 Ferrari provenienti da tutta Europa sono stati 228 , l’equipaggio più lontano dal Giappone Tokyo.
In gara anche Tedeschi, Inghilterra, Francia, Olanda.
Una corsa antica dedicata quest’anno al grande pilota Nino Vaccarella, campione della Targa Florio che vinse la prima volta nel 1965 in coppia con Lorenzo Bandini su Ferrari 275 P..
Anche in questa classica Targa Florio gli equipaggi hanno percorso il vecchio tracciato nel cuore delle Madonie per poi scendere verso le spiagge tirreniche Floripoli, vecchia tribuna di Cerda, Caltavuturo, Polizzi Generosa, Collesano, Campofelice di Roccella e il ritorno dinnanzi al Grand Hotel delle Terme a Termini Imerese, luogo storico di riferimento della corsa più antica del mondo dalle origini fino al 1965. Nella tarda mattinata da Monreale gli equipaggi sono rientrati a Palermo.
Paolo Taormina