Cefalù, il liceo artistico dona la Virgo Fidelis al carabinieri

Il 21 novembre si celebra la Virgo Fidelis, Maria Vergine Fedele, proclamata patrona dell’Arma dei Carabinieri nel 1949 da Papa Pio XII. Nell’ambito delle attività del progetto d’istituto “Cittadini si diventa” (referente prof. Rosalba Gallà), nell’Aula Magna “Girolamo Coco” del Liceo Artistico “Jacopo del Duca – Diego Bianca Amato” di Cefalù, il 18 novembre è avvenuta la consegna di un’opera raffigurante la Virgo Fidelis al Capitano del Comando Compagnia dei Carabinieri di Cefalù.

Il manufatto artistico è stato realizzato durante le lezioni di Discipline plastiche e scultoree tenute dal prof. Nicolò Agliolo con l’obiettivo di conciliare le esercitazioni didattiche disciplinari con i valori trasversali di cittadinanza e legalità. Nonostante l’opera sia stata creata oltre un anno fa, solo ora, a causa dell’emergenza sanitaria, è stato possibile realizzare il momento conclusivo del percorso formativo.

Alla presenza di alcune classi dell’Istituto, con la partecipazione dell’Amministrazione comunale nella persona del Vicesindaco Vincenzo Terrasi, si è svolta una coinvolgente cerimonia in cui la Dirigente dell’I.I.S.S. “Del Duca – Bianca Amato”, Antonella Cancila, e il Capitano, Marco Dal Bello, hanno scoperto l’opera scultorea, sollevando la bandiera tricolore che la celava.

È seguita la benedizione dell’immagine della Virgo Fidelis da parte del Cappellano Militare, don Salvatore Falzone, e la lettura della Preghiera del Carabiniere da parte del Comandante Ignazio Angelo Piraino. Importanti e sentiti i messaggi rivolti ai ragazzi da tutte le componenti presenti per lo sviluppo di una cittadinanza attiva, partecipe e solidale. Nel pomeriggio, l’opera è stata esposta nella Basilica Cattedrale durante la cerimonia religiosa celebrata da Sua Eccellenza Mons. Giuseppe Marciante, Vescovo di Cefalù, in onore della Virgo Fidelis. “È motivo di orgoglio per la nostra scuola – commenta il Dirigente scolastico Antonella Cancila – sapere che la nostra Virgo Fidelis sia collocata nell’Ufficio del Capitano Dal Bello, presso il Comando Compagnia di Cefalù”.