Da luglio scatola nera obbligatoria nelle auto: chi deve montarla e a cosa serve

Dal prossimo luglio arriva una vera rivoluzione nel mondo delle auto. Diventa obbligatoria l’installazione della scatola nera su tutte le vetture di nuova omologazione UE. In particolare dal 6 luglio è obbligatorio installare la scatola nera su tutte le vetture di nuova omologazione UE. Le aziende automobilistiche, in altre parole, potranno omologare i nuovi modelli presso le autorità nazionali e internazionali preposte, solo se provvisti di black box (scatola nera). Dal 7 luglio 2024, invece, la scatola nera dovrà essere presente su tutte le auto di nuova immatricolazione, indipendentemente dalla data di omologazione del singolo prodotto. In pratica, oltre il 6 luglio 2022 e fino al 7 luglio 2024 potrò acquistare un’auto nuova senza scatola nera preinstallata, purché il modello specifico sia stato omologato prima di quella data. La scatola nera, già proposta come optional da numerose compagnie assicurative, è un dispositivo in grado di tenere traccia di tutta una serie di parametri tecnici che possono risultare utili a dirimere controversie legali in caso di sinistro. Registra dati quali la velocità del veicolo, l’intensità della frenata, l’angolo del volante, la sua inclinazione sulla strada. Registra anche l’attivazione o meno dei vari sistemi di assistenza come ad esempio le cinture di sicurezza. In caso di incidente, sarà automaticamente accessibile alle forze dell’ordine, ma non alle compagnie assicurative. Dal prossimo 6 luglio la scatola nera è obbligatoria sui veicoli commerciali, e in seguito anche sui veicoli industriali e mezzi di trasporto pubblico.