Palermo, botte a due vigili perchè non lo fanno andare in bici nella zona pedonale

Due agenti della polizia municipale di Palermo sono stati picchiati in piazza Vigliena da un uomo che stava transitando nella zona pedonale con la bici elettrica. I due agenti hanno fermato l’uomo e lo hanno invitato a scendere per percorrere il tratto in zona pedonale spingendo la bici. L’uomo si sarebbe messo a urlare colpendo uno degli agenti con una testata e l’altro con calci e pugni. L’uomo è stato bloccato grazie all’arrivo di alcuni rinforzi. Per i due agenti si è reso necessario il trasporto in ospedale. «È inqualificabile quanto successo – dice Nicola Scaglione segretario provinciale del sindacato Csa – non è tollerabile che gli agenti che compiono il loro dovere e fanno rispettare le regole siano costretti a concludere il loro turno in ospedale con diversi giorni di prognosi. Queste aggressioni vanno perseguite con determinazione». Solidarietà ai due agenti è arrivata anche da Margherita Amato, comandante della Polizia municipale di Palermo: “Porgo la mia solidarietà ed esprimo vicinanza ai due agenti della Polizia municipale vittime, oggi pomeriggio, di una vigliacca aggressione durante l’espletamento del proprio servizio di Istituto. Evidentemente c’è ancora chi crede di poter violare la legge considerando la nostra città come una vera e propria zona franca. Questo nuovo incivile gesto mortifica l’intera comunità palermitana e certamente non potrà fermare il livello professionale dell’intero Corpo della Polizia municipale che ogni giorno lavora con serietà al servizio dei cittadini e per il rispetto delle regole».