Wrc; in Portogallo vince Rovampera

Il finlandese ha inseguito il leader di lunga data e compagno di squadra della Toyota GR Yaris Elfyn Evans per i primi due giorni al Vodafone Rally de Portugal prima di superare il gallese sabato sera. Ha poi esteso un leggero vantaggio nella breve tappa finale vincendo di 15,2 secondi.
Il trionfo di Rovanperä alla prima gara di ghiaia della stagione è seguito al successo sulla neve e sul ghiaccio della Svezia e sull’asfalto della Croazia. Ha un vantaggio in campionato di 46 punti dopo quattro dei 13 round.
La vittoria sembrava quasi impossibile per Rovanperä che ha iniziato la gara di apertura di venerdì per primo nell’ordine. Ha pulito le strade sabbiose per lasciare più aderenza a coloro che lo seguivano, ma il 21enne ha evitato problemi sulle strade disseminate di rocce prima di balzare su Evans.
Il massimo dei punti bonus per aver vinto l’ultimo Wolf Power Stage sul leggendario test di velocità Fafe è stata la ciliegina sulla torta.
“Al momento sembra che stiamo andando davvero bene”, ha sorriso. “Iniziare per primo qui e lottare per la vittoria in questo modo, è stato davvero bello. Abbiamo riscontrato molti problemi e condizioni difficili questo fine settimana e la nostra macchina è stata perfetta come sempre, quindi tutti possono essere davvero felici”.
Secondo è stato il miglior risultato della stagione per Evans, che ha vinto sei delle 21 prove di velocità contro le otto di Rovanperä. Ha segnato un ritorno in forma per l’uomo che è arrivato secondo in campionato nelle ultime due stagioni dopo un inizio d’anno difficile.
“Avevamo sicuramente bisogno di un risultato, questo è certo”, ha ammesso. “Certo, siamo delusi dal risultato di oggi, ma tolgo il cappello a Kalle. Da parte mia è bello tornare sul podio e da qui dovremmo poter costruire”.
Toyota Gazoo Racing era in corsa per bloccare il podio con Takamoto Katsuta terzo in vista della fase finale. Ma un Dani Sordo in rapida chiusura, alla sua prima apparizione stagionale su una Hyundai i20 N, è andato avanti negli ultimi chilometri di 2,1 secondi.
Thierry Neuville è statao escluso  dalla lotta per la vittoria venerdì quando una ruota anteriore è caduta dalla sua i20 N in una sezione di collegamento. Ha guidato le ultime due fasi con solo due ruote motrici ed è precipitato dal secondo al settimo. Ha recuperato per prendere il quinto, 18,4 secondi dietro Katsuta.
I problemi ai freni costano a Craig Breen il sesto posto. L’irlandese ha concesso due posti nell’ultima giornata con la sua Ford Puma, permettendo a Ott Tänak di raggiungere il sesto posto su una i20. L’estone ha guadagnato costantemente terreno dopo che due forature del venerdì hanno posto fine alla sua sfida.
I concorrenti dovranno affrontare un clima più caldo e strade accidentate mentre il WRC si trasferirà nell’isola mediterranea della Sardegna il prossimo mese. Il Rally Italia Sardegna avrà sede ad Alghero dal 2 al 5 giugno.