Cosa succede a chi smette di bere il latte a settembre? Risponde la medicina

Cosa succede a chi smette di bere il latte a settembre? Per chi non vuole più bere latte il mese di settembre è il meno indicato per farlo. Questa bevanda, infatti, insieme a tutti i latticini, attenua l’insonnia e il nervosismo che possono arrivare proprio nel cambio di stagione fra l’estate e l’autunno. Non è bene quindi eliminare del tutto i latticini dalla dieta proprio nei mesi autunnali. Si rischia di andare incontro ad alcune patologie. La caseina che è la principale proteina del latte provoca una sorta di dipendenza psicologica. Quando si beve il latte, infatti, nel cervello arrivano le casomorfine che sono sostanze che producono euforia e fanno sentire il bisogno di berne ancora.

Quale cibo non va mangiato a settembre?

I peperoni. Anche se sono ricchi di vitamine dei gruppi A, C ed E, mangiati fuori stagione non offrono questi benefici. Per ottenerli fuori stagione, infatti, si fa spesso ricorso ai pesticidi  in misura superiore a quanto non se ne usino nella normalita. Sappiamo tutti quanto siano pericolosi per la salute proprio questi prodotti chimici. I peperoni sono molto ricchi di sali minerali, soprattutto potassio, che fa bene all’apparato cardiocircolatorio.

A settembre si possono mangiare le melanzane?

Tra agosto e settembre maturano tutte le verdure solanacee e quindi anche le melanzane. mangiarle in questo periodo le fa essere una buona fonte di fibre solubili. Per questo tengono sotto controllo il colesterolo nel sangue. Le melanzane apportano anche tanti antiossidanti e le vitamine del gruppo B che sono molto importanti per il funzionamento del metabolismo. Contengono anche il potassio che è un buon alleato della salute del cuore.

Perchè il latte non fa bene? Da anni alcuni esperti sostengono chi lo assume si espone a patologie cardiovascolari, indebolisce le proprie ossa e aumenta il rischio del cancro per il proprio organismo, In realtà a tutto questo mancano le conferme scientifiche. L’univa cosa certa riguarda coloro che non devono assumerlo. E’ vietato a chi è intollerante al lattosio. In costoro provoca reazioni gastro-intestinali. Secondo una ricerca pubblicata su l’American Society of Nutrition il consumo latticini non porta infiammazioni.

Quali sono i benefici del latte?

  • Apporta poche calorie.
  • Fornisce energia di rapido impiego.
  • Contribuisce alla crescita di ossa e denti.
  • Aiuta a prevenire l’osteoporosi.
  • Caldo combatte la tosse.
  • Può ricostituire la flora batterica intestinale.