Non mangiare mai queste uova: sono tra le più pericolose

Le uova sono un alimento tra i più completi dal punto di vista nutrizionale. Ne basta solo uno per avere le vitamine A,D, K,E e i folati insieme a fosforo, selenio, calcio e zinco.

Attenzione a non mangiarne troppe perchè contengono molti grassi che non fanno bene a chi soffre di colesterolo. Per non correre seri rischi non bisogna mangiare più di due uova a settimana.

Le opinioni sulle uova sono molto contrastanti. C’è chi le ritiene il cibo più nutriente al mondo. C’è chi ha paura a mangiarle perchè contengono il colesterolo. Di certo le uova di gallina sono molto nutrienti. Possiedono proteine di alta qualità.

Apportano gli amminoacidi essenziali che il nostro corpo non può produrre naturalmente. Di contro consumarne appena due fa superare il fabbisogno quotidiano di colesterolo che si stima intorno ai 300 milligrammi. Le lecitine presenti nel tuorlo favoriscono il trasporto del colesterolo dalle arterie al fegato. In questo modo si potenzia il colesterolo buono. Le uova sono digeribili. Basta pensare che due uova alla coque si smaltiscono in due ore. Ne occorrono tre di ore per una porzione di carne. Ci sono poi le ricerche scientifiche. Le uova mangiate con moderazione non aumentano il rischio di malattie cardiovascolari. Solo i diabetici devono fare attenzione mangiandole senza esagerare. C’è chi sostiene che le uova fanno male al fegato.

In realtà non ci sono relazioni fra il consumo di uova e le patologie a carico del fegato. I danni si potrebbero avere solo quando si esagera nel mangiarle. Sotto accusa è il tuorlo e non l’albume. Le uova sono alimenti iperproteici. L’eccesso proteico è sempre poco salutare per fegato, reni e stomaco. Se il fegato si sottopone a un superlavoro quotidiano si affatica. Il tuorlo delle uova è ricco di trigliceridi, colesterolo e lecitine. Quando gli acidi grassi sono in eccesso favoriscono il deposito nel tessuto adiposo. In obesi e diabetici questo deposito interessa il fegato.

Problemi alla propria salute si possono avere anche con le uova di cioccolato. Di recente a riguardo c’è stato un vero e proprio allarme perchè a rischio salmonella. Le infezioni da salmonella hanno colpito in particolare i bambini con meno di 10 anni. I piccoli hanno avuto diarrea, crampi addominali, lievi attacchi febbrili e vomito. Ad un’azienda belga è stata anche ritirata l’autorizzazione per la produzione di queste uova al cioccolato.