Madonie tra alimentazione, salute, territorio e turismo

Sabato 19 novembre 2022, su iniziativa del Distretto 2120 Sicilia – Malta del Rotary International, a Castelbuono, presso il Museo “Minà Palumbo”, si è svolta una tavola rotonda sul tema “Madonie, connubio ideale tra alimentazione, salute, territorio e turismo”.

Hanno partecipato il Rotary Club Cefalù Madonie, il Rotary Club Termini Imerese ,il  Rotary Club Palermo Parco delle Madonie e il Rotary Club Palermo Libertà.

Coordinati da Giovanni Pepi, past direttore del Giornale di Sicilia per 34 anni e autore del blog “SE È”, si sono alternati i relatori Biagio Agostara, presidente dell’Istituto per la promozione e la valorizzazione della Dieta Mediterranea – IDIMED, Rosario Schicchi, direttore dell’Orto Botanico di Palermo e Francesca Cerami, direttrice IDIMED che hanno affrontato diverse ed interessanti tematiche.

In particolare, il dott. Biagio Agostara si è soffermato, con dovizia di dati, sull’influenza dell’alimentazione sui tumori più diffusi, evidenziando l’incidenza della dieta mediterranea sulla prevenzione e sulla cura della malattia neoplastica; dieta mediterranea che, essendo un modello nutrizionale simbolo di alimentazione sana, nel 2010 è stata proclamata dall’UNESCO “patrimonio immateriale culturale dell’umanità”.

Madonie tra alimentazione, salute, territorio e turismo

Di particolare rilievo, inoltre, è stato l’intervento del prof. Rosario Schicchi, il quale attraverso anche immagini suggestive, ha messo in rilievo “i tesori” del territorio madonita, soffermandosi tra l’altro sulle proprietà delle erbe spontanee, che da secoli sono utilizzate nel nostro territorio per l’alimentazione e la medicina popolare.

La dott.ssa Francesca Cerami, dopo essersi soffermata sulla dimensione culturale, educativa e gastronomica della dieta mediterranea, ha rilevato  l’importanza di iniziative per la promozione e la valorizzazione dello stile di vita mediterraneo “che fa crescere in salute e invecchiare con successo”.

Sono intervenuti, inoltre, l’Assessore Annalisa Genchi in rappresentanza del Comune di Castelbuono,  il Sindaco di Cefalù, Daniele Tumminello, il Sindaco di Isnello, Marcello Catanzaro, il sindaco di Campofelice di Roccella, Michela Taravella, il Presidente del Parco delle Madonie Angelo Merlino, ed il Presidente G.A.L. Madonie, Francesco Migliazzo, i quali hanno evidenziato tra l’altro la necessità di lavorare in sinergia al fine di promuovere e valorizzare le eccellenze e i territori madoniti, nonché l’importanza per il territorio madonita e per tutta la Sicilia della candidatura di Castelbuono a divenire città creativa dell’Unesco per l’enogastronomia; argomento, quest’ultimo, trattato anche dall’imprenditore madonita Nicola Fiasconaro.

La tavola rotonda si è conclusa con gli interventi del Presidente del Rotary Club Termini Imerese, Ilaria Distefano, e del Presidente del Rotary Club Cefalù Madonie, Salvo Di Giorgi, il quale tra l’altro dopo aver evidenziato il ruolo primario del turismo nella promozione e crescita del territorio madonita,  ha invitato i Sindaci a una fattiva collaborazione.