Non mangiare questo tipo di pizza perchè ha batteri dentro: ecco di quale tipo parliamo

La pizza è uno dei piatti più consumati al mondo. L’Italia è la patria della pizza: sono tanti i tipi di pizza che vengono preparati a base di farina. L’elenco dei tipi di pizza è molto lungo: bianca, margherita, marinara, diavola, boscaiola, quattro formaggi, quattro stagioni, capricciosa, romana, napoletana, diavola, pescatora, vegetariana e ortolana. Per non parlare di calzoni, focaccie e tutte quelle bianche. Anche i marchi di pizza sono tantissimi. Nei banchi dei surgelati si trovano confezioni di ogni tipo e diverse aziende hanno impresso il loro nome sugli scatoli.

In questi ultimi giorni sono stati segnalati alcuni casi di pizza che conteneva all’interno dei batteri pericolosi. Sono stati trovati anche all’interno di confezioni di una nota marca di pizza. Attenzione perchè alcuni batteri mettono a rischio la nostra salute quando finiscono nei nostri piatti. La cosa ci potrebbe sembrare di poca importanza. Tutto questo perchè si sente sempre più parlare di assumere cibi con batteri buoni che fanno bene al nostro organismo. Certo non è bello portare a tavola la pizza con all’interno dei batteri che possono fare male. Sono state diverse le segnalazioni sulla pizza con dentro i batteri. Questi fatti hanno portato allarme fra i comsumatori.

Perchè si sviluppano i batteri nella pizza? La risposta è molto semplice. Questi microbi si sviluppano per carenza di igiene in chi la prepara. Questi batteri potrebbero non distruggersi del tutto quando si cuoce la pizza. Anche se sono sensibili al calore la cottura non sempre li neutralizza. Il batterio più famoso che si può trovare nella pizza si chiama Escherichia coli. Causa cistiti e infezioni delle vie urinarie e, anche se in casi rari, anche polmoniti, meningiti e setticemia.

Certo se la pizza è stata preparata con processi igienici severi da parte di chi la lavora non ci sono problemi di contaminazione. Quando si porta una pizza in tavola senza avere osservato queste regole ci sono le condizioni per assumere questi batteri. Va detto subito che la pizza contaminata con questi germi può dare seri problemi alla salute. Si pensi che in Italia sono stati segnalati casi di persone finite in ospedale. In questi casi si scatena una fortissima intossicazione che può portare anche alla morte.

Per concludere vi diamo dei consigli per evitare che i batteri della pizza arrivino sulle nostre tavole. Si sviluppano in un tipo di pizza che è fatta con pasta fresca, non precotta. Nel forno richiede tempi più lunghi per la cottura. In genere a trasmettere i batteri sono le indicazioni poco chiare sulle etichette. Anche se la cottura li elimina, il problema resta quando il consumatore deve cuocere la pizza. Bisognerebbe dirgli con chiarezza quanti minuti ci vogliono per cuocerla senza batteri.