A Monreale commemorato il capitano Emanuele Basile nel 43° anniversario del suo assassinio. (Foto della cerimonia)

A Monreale commemorato il capitano Emanuele Basile nel 43° anniversario del suo assassinio.
Questa mattina,  nel luogo dell’eccidio a piazza Canale a Monreale, dove fu ucciso l’ufficiale dei carabinieri il capitano Emanuele Basile la sera del 3 maggio 1980 di 43 anni fa, si è tenuta una commemorazione per ricordare il vile delitto per mano mafiosa.
Ad organizzare la manifestazione l’Arma dei Carabinieri che è intervenuta con le massime autorità.
Alla Presenza del comandante Interregionale, “Culqualber”, Generale di Corpo d’Armata Riccardo Galletta, del Comandante della Legione Carabinieri, Generale di Divisione, Rosario Castello, del Comandante Provinciale, Generale di Brigata Giuseppe De Liso.
Presenti il Prefetto di Palermo, Maria Teresa Cucinotta, del sindaco di Monreale ingegnere Alberto Arcidiacono, il presidente del Consiglio Comunale di Monreale onorevole Marco Intravaia, l’arcivescovo di Monreale Monsignore Gualtiero Isacchi, il Presidente della Corte d’Appello di Palermo Matteo Frasca, il Questore Leopoldo Laricchia, il Procuratore Generale della Repubblica Livia Sava, ufficiali delle altre Forze Armate e numerose  autorità cittadine.
Presenti alla manifestazione una rappresentanza dei soci della Polizia di Stato di Monreale ed una vasta rappresentanza di Soci in divisa sociale della sezione di Monreale dell’Associazione nazionale Carabinieri in congedo, capeggiata dal Presidente maresciallo Giuseppe Cortegiani .
Per la speciale ricorrenza è intervenuta anche una rappresentanza della sezione Associazione nazionale Carabinieri di Mestre con il Presidente Carabiniere ausiliario Emanuele Cirasa che da oggi si è gemellata con la Sezione dei Carabinieri in congedo di Monreale.
Nel corso della cerimonia è stata deposta una corona d’alloro nella lapide e il busto dedicato al capitano Basile, ucciso dalla mafia.  Un ricordo sempre vivo, anzi più vivo che mai nella memoria dei Monrealesi, come ha ricordato il sindaco Alberto Arcidiacono:  “un esempio di rinnovata speranza per le generazioni future”.
Il generale di Corpo d’Armata Galletta, nel suo intervento ha ricordato la necessità di non disperdere la memoria e il sacrificio del giovane Capitano Basile, che ha pagato con la vita per il Suo impegno costante contro la criminalità organizzata. Dopo la cerimonia nei locali della sezione dell’Associazione nazionale Carabinieri in congedo di
Monreale si è svolta una sobria cerimonia per la consegna di quattro attestati di Fedeltà inviati dalla Presidenza nazionale A.N.C. di Roma ai soci più meritevoli: maresciallo Luigi Spatafora, carabiniere ausiliario Giuseppe Bruno, carabiniere Giuseppe Ciolino e brigadiere capo Antonino Modica.
A consegnare le pergamene il Tenente Colonnello Giulio Modesti, Comandante del Gruppo Carabinieri di Monreale.
Tra i premiati anche il Presidente della Sezione A.N.C. di Monreale maresciallo Giuseppe Cortegiani per i 50 anni di attività della locale sezione.
Il Presidente Emanuele Cirasa della Sezione A.N.C. di Mestre, ha consegnato una lettera al sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono inviata dal Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro con parole di compiacimento  per il gemellaggio con la sezione A.N.C. di Monreale e quindi con la Città. La cerimonia si è conclusa con la benedizione della sezione da parte del Cappellano della Legione Carabinieri di Palermo Don Salvatore Falzone, che ha recitato insieme ai Soci e alle autorità civili la pregheria del Carabiniere ed ha benedetto i locali. I Soci si sono lasciati dandosi appuntamento alla prossima festività del SS. Crocifisso nel 2024 e per ricordare ancora e sempre il Capitano Emanuele Basile, medaglia d’Oro al valor civile alla memoria.
La cerimonia si inseriva nel Programma del SS. Crocifisso.
Paolo TAORMINA

  

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto