Presentazione del Premio Ferroviario Europeo “EUROFERR” (Diploma d’onore) all’Europa

Presentazione del Premio Ferroviario Europeo “EUROFERR” (Diploma d’onore) all’Europa. Abbiamo riportato più volte articoli riguardanti questo prestigioso riconoscimento riservato alla Stazioni ferroviarie toriche e ad alta valenza turistica e culturale (tra queste anche Cefalù).
Ecco di cosa si tratta
Primo riferiemnto è lo storico sito web di AEC ITALIA, (www.aecitalia.it) promotrice nel lontano 1961 dell’Association Européenne des Cheminots. Qui  si trova la pubblicazione base del Premio Ferroviario “EUROFERR” nota come “il libro delle 150 stazioni” (in costante aggiornamento).
Quest a la Rassegne Stampa ( http://www.aecitalia.org/web/wp-content/uploads/2023/10/RassStampa-al-30-ott-2023.pdf ).
Anche la Rassegna Fotografica (http://www.aecitalia.org/web/wp-content/uploads/2023/10/Rassegna-Fotografica-Globale-al-18ott23.pdf ) dei momenti significativi della consegna del Diploma del Premio Euroferr. Atte a documentare il raggiungimento degli obiettivi di valorizzazione (valorizzazione delle stazioni e dei loro territori) che il progetto si è prestabilito.
“Noi di AEC ITALIA – scrive il  Generale del genio ferrovieri Mario Pietrangeli,  Consigliere generale AEC ITALIA – abbiamo premiato, in tre anni, per ora, ben 153 sindaci italiani per le loro Stazioni Ferroviarie, valutate da noi e dall’UTP (Utenti Trasporto pubblico) di Milano, dall’ANFG (Associazione Nazionale Ferrovieri del Genio) e dal CIFI, (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani) come Stazioni Alta Valenza Storica, Turistica, Ambientale e Archeologica”.
Ed aggiunge, “Per noi, le Stazioni Ferroviarie non sono solo punti di transito ma anche e soprattutto porte di ingresso a magici e meravigliosi territori, ricchi di storia, di arte, di turismo e di bellezze naturali. Il premio EUROFERR, lanciato in Italia nel settembre 2021, continua a riscuotere grande interesse e successo. Riconosciuto nel 2022 tra i progetti della EUROPEAN MOBILITY WEEK, dall’ottobre 2023 vuole contribuire anche alla valorizzazione delle analoghe realtà europee (il premio ora è pronto per essere esteso alle Sezioni AEC Europee, e alle associazioni ferroviarie europee)”.
La procedura da seguire è semplice: la Sezione Europea che intendesse candidare una propria Stazione avente i requisisti richiesti, cioè con alta valenza storica, turistica, ambientale e archeologica (secondo i principi riportati nel MANIFESTO dei principi EUROFERR: http://www.aecitalia.org/web/wp-content/uploads/2023/11/MANIFESTO-dei-principi-EUROFERR.pdf) dovrà inviarci una scheda con foto e sintetica descrizione della stazione e del suo territorio (arte, cultura, storia, bellezze naturali, siti archeologici, ciclabili, pedonali, collegamenti a linee bus, tram, filobus ecc.).
La richiesta verrà valutata da un Comitato presieduto dallo scrivente con rappresentanti dei suindicati partner del progetto.
IL premio è consegnato con cerimonia uffiale.
Per ogni ulteriori necessità di informazioni, potete rivolgervi
Generale del genio ferrovieri
Mario Pietrangeli
Consigliere generale AEC ITALIA
m.pietrangeli03@libero.it

Presentazione del Premio Ferroviario Europeo “EUROFERR” (Diploma d’onore) all’Europa.

Torna in alto