Cefalù, il vescovo lancia un appello per la conversione ecologica in quaresima

Un messaggio di speranza e impegno per affrontare la siccità. Il Vescovo di Cefalù, Giuseppe Marciante, ha inviato un appello speciale in occasione della Quaresima 2024, richiamando l’attenzione sulla grave situazione di siccità che colpisce il territorio diocesano. Nel suo messaggio, il Vescovo si rivolge alla comunità cristiana invitando a gesti concreti di conversione ecologica.

Il messaggio si apre con un richiamo poetico alla sete dell’anima che desidera Dio, paragonata alla terra riarsa che brama l’acqua. Il Vescovo Marciante sottolinea la necessità di ascoltare il grido di chi cerca Dio e, al contempo, il gemito della terra che soffre per la mancanza di pioggia.

Il Pontefice, Papa Francesco, nella sua Quaresima 2024, invita i cristiani a compiere decisioni concrete che riflettano una profonda conversione. Il Vescovo cita il Papa, sottolineando che la Quaresima dovrebbe essere un tempo di decisioni comunitarie, di scelte controcorrente che modificano le abitudini quotidiane delle persone e la vita delle comunità.

Il tema della conversione ecologica emerge come elemento chiave del messaggio. Il Vescovo Marciante afferma che la crisi ecologica è un appello a una profonda conversione interiore. Tuttavia, riconosce che alcuni cristiani possono essere indifferenti o addirittura derisori riguardo alle preoccupazioni ambientali. Pertanto, sottolinea la necessità di una vera conversione ecologica, che comporta l’emergere delle conseguenze dell’incontro con Gesù nelle relazioni con il mondo circostante.

Il Vescovo Marciante propone due impegni personali e comunitari per la Quaresima 2024:

  • La Preghiera d’invocazione per la pioggia: Invita tutte le comunità a celebrare la messa venerdì 16 febbraio con l’intenzione particolare di invocare il dono della pioggia, data la grave situazione di siccità. Utilizza l’orazione colletta della messa “Per chiedere la pioggia” e inserisci intenzioni specifiche nella preghiera dei fedeli.
  • Il risparmio dell’acqua: Invita a prestare attenzione affinché non ci siano sprechi d’acqua nei giorni penitenziali della Quaresima, sia a livello personale e familiare che comunitario.

Il messaggio del Vescovo si conclude con un richiamo all’impegno di ciascun individuo e della Chiesa nel custodire l’opera di Dio e nel contribuire alla vera conversione ecologica. Benedice tutti i fedeli e li incoraggia nel cammino quaresimale, sottolineando l’importanza di creare nuovi stili di vita attraverso la formazione delle coscienze. Un appello di speranza e azione, il messaggio del Vescovo Marciante si pone come guida per una Quaresima improntata alla cura del creato e alla conversione ecologica.

Torna in alto