Giornalaio abusivo a Cefalù: è in arrivo lo sgombero forzato

Giornalaio abusivo a Cefalù. Firmata dal sindaco di Cefalù un’ordinanza con la quale al titolare dell’attività sono state date 48 ore per lo svuotamento di quanto contenuto all’interno del manufatto. Lo stesso primo cittadino, lo scorso 30 marzo, aveva emesso un’altra ordinanza con la quale era stato ordinato al titolare di sgomberare il suolo pubblico. Lo scorso 15 luglio, invece, con una nuova ordinanza era stata intimata la chiusura dell’attività di rivendita di giornali e riviste sul suolo pubblico occupato abusivamente. «A tutt’oggi – si legge nella nuova ordinanza firmata il 19 ottobre – non risulta sgomberato il suolo pubblico occupato abusivamente». Dovendo procedere allo sgombero coatto il sindaco ha dato 48 ore di tempo al titolare dell’attività «per lo svuotamento di quanto contenuto all’interno del manufatto che possa arrecare pericolo alle operazioni di sgombero del chiosco».