Caccamo, uomo carbonizzato in auto: mistero sulla morte

Al momento è una morte misteriosa. Su quanto è accaduto alle porte di Caccamo indagano i carabinieri. Sotto i loro riflettori la morte di un imprenditore di 78 anni che martedì sera è stato trovato carbonizzato dentro alla sua auto. I vigili del fuoco e i carabinieri sono arrivati sulla Statale 285, che collega Termini Imerese a Caccamo, dopo la segnalazione di un’auto in fiamme. Ma quando il rogo è stato spento, i pompieri hanno trovato quel che rimaneva del prorietario dell’auto. La Fiat Panda grigia dell’imprenditore di una ditta di materiale edile di Caccamo sarebbe stata ritrovata dai carabinieri fuori dalla carreggiata della Statale. Al momento sono aperte tutte le ipotesi. dal suicidio, all’incidente, all’omicidio. Chi lo conosce ha descritto l’imprenditore come una persona tranquilla.

«È stata una persona che si è contraddistinta nel nostro paese. Era un appassionato di calcio ed è stato tantissimi anni come Presidente alla guida della squadra di calcio di Caccamo. Un imprenditore onesto, alla mano con tutti – ha dichiarato il sindaco di Caccamo Andrea Galbo – sempre disponibile ad aiutare il prossimo. Siamo molto dispiaciuti, per Caccamo questa tragedia è una perdita di non poca importanza».