Ragazza ritrovata dopo 15 giorni sul treno Palermo Cefalù

Era scappata per raggiungere il fidanzato. E’ stata trovata in treno dopo 15 giorni di angoscia. A ritrovarla la Polizia in azione sul convoglio Cefalù-Palermo. Lei una palermitana di 17 anni che si era allontanata arbitrariamente da una casa famiglia. Il giudice da due anni ha tolto la patria potestà a entrambi i genitori. La diciassettenne sarebbe scappata per raggiungere il proprio fidanzato a Termini Imerese, ma agli agenti avrebbe manifestando anche la volontà di incontrare la madre. Per una curiosa coincidenza, sempre a bordo dello stesso treno, un ragazzo di 27 anni è stato trovato con 23 grammi di hashish ed è stato denunciato. «La polizia ferroviaria – fanno sapere dalla questura – alla luce anche dell’allarme terrorismo, oltre ai servizi in stazione ha intensificato anche quelli a bordo dei convogli ferroviari circolanti in Sicilia. I treni da scortare sono accuratamente individuati tra quelli che presentano tutte quelle situazioni che potrebbero compromettere la sicurezza del trasporto ferroviario e dei suoi utenti. Dall’inizio dell’anno la polizia ferroviaria di Palermo e provincia ha effettuato servizi di scorta con 161 pattuglie a bordo di 307 convogli».