E a Cefalù si scopre che ci sono tanti posti di lavoro

A Cefalù non c’è lavoro? Niente paura c’è chi ha pensato a come risolvere il problema. Basta promettere un posto a tutti e i problemi sono subito risolti. Non ci credete? Provate a chiedere. Per tanti cefaludesi i problemi di lavoro sembrano davvero finiti. Il posto è assicurato. Certo non arriva subito. Prima di iniziare a lavorare, infatti, bisognerà attendere le elezioni e l’apertura delle urne. Se vince chi promette posti di lavoro a tutti, insomma, a Cefalù non vi saranno problemi più per nessuno. Lavoreranno davvero tutti: dai giovani agli adulti, dagli uomini alle donne e persino i pensionati.

I tanti interessati che attendono il lavoro contano i giorni che li separano dalla meta. Qualcuno ha provato a chiedere di poter lavorare da subito, prima che si vada alle elezioni. Si è sentito rispondere che occorre sapere attendere. Occorre aspettare i concorsi? Niente di tutto questo. Chi promette dice che non occorrono concorsi. L’assunzione è immediata. Ma perchè mai se davvero ci sono così tanti posti di lavoro non si assegnano subito? Perchè aspettare l’apertura delle urne? Perchè non rendere trasparenti le eventuali assunzioni?

La risposta è una sola. Si attende il risultato delle elezioni per scoprire, quando non c’è più niente da fare, che i posti di lavoro non esistono. Insomma i posti non si assegnano oggi perchè non vi sono. Il lavoro non può iniziare oggi perchè è più bello scoprire, sempre quando non si può più tornare indietro con il voto, che grazie alle solite promesse elettorali qualcuno ha raggiunto l’agognata meta della poltrona su cui sedere. E così nella città di Ruggero, mentre oggi si scopre che c’è tanto lavoro per tutti, fra qualche mese in tanti dovranno ricredersi e ammettere di essere stati ancora una volta presi in giro dal politico di turno.  Provare per credere.