Quel piccolo segreto che vince anche il corto emigrati

Il nostro piccolo segreto” del regista Franco Montanaro dopo il “Corto base” vince anche il “Corto emigrati” di Cefalù. A deciderlo i tanti emigrati cefaludesi che hanno partecipato mercoledì ad una notte sotto le stelle, con i cortometraggi del Cefalù film festival, al b&b Borgo Marino. Alla fine della serata, presentata da Daniela Guercio, quanti hanno assistito alla proiezione dei sei cortometraggi finalisti del Cefalù film festival hanno votato per scegliere il corto vincitore. Ha prevalso “il nostro piccolo segreto” che ha raccolto il 44% delle preferenze. Al secondo posto il cortometraggio “Amira” che di preferenze ne ha ottenute il 24%. Agli altri quattro corti finalisti sono andati il restante 32%.

Il cortometraggio “Il Nostro Piccolo Segreto” ha ricevuto tra gli altri l’attenzione di Antonio G.Malafarina sul Corriere della Sera, quella di numerosi festival internazionali e il premio David di Donatello 2015/16. Il suo regista Franco Montanaro è stato scelto tra 57 giovani registi dalla società di Produzione internazionale “Casta diva pictures” come Primo Classificato nel Concorso ”La ricerca nel quotidiano” e premiato con messa in onda televisiva su QVC canale 32 digitale terrestre e Stage presso la sede di Cape Town con borsa di 5.000 euro.

Ad organizzare la serata i gestori del b&b Borgo Marino, la fondazione Scicolone, l’associazione dei cefaludesi nel mondo e il nostro giornale.

Prossimo appuntamento con i sei cortometraggi finalisti del Cefalù film festival sarà l’1 settembre all’Arena Re di Campofelice di Roccella dove, una giuria tecnica assegnerà il Premio “Pino Scicolone” di mille euro e il pubblico, invece, il premio “Corto Roccella”. Presto le immagini della serata che si è tenuta al b&b Borgo Marino.