Kimi e Vettel raccontano la gara

Vettel: Oggi è stata la nostra giornata. E’ vero che la safety car ci ha aiutato, ma a parte questo credo che, come squadra, sia stato fatto tutto quanto era possibile, così che, quando è successo qualcosa, siamo stati pronti a reagire. Avevamo lavorato prima della gara, studiando diversi possibili scenari, e una volta iniziata la corsa abbiamo anche avuto un buon passo. Lewis era sotto pressione, era veloce ma non quanto gli sarebbe servito. Quanto a me, ho ancora bisogno di un po’ più di fiducia nella macchina, che non è ancora come vorremmo. C’è molto lavoro da fare, ma oggi è stato bello avere due macchine sul podio. Già ieri, in qualifica, la monoposto aveva preso vita, ma era ancora un po’ impegnativa, quindi serve altro lavoro, perché devo ancora impegnarmi alla guida più di quanto vorrei per risolvere questi inconvenienti. So quello di cui ho bisogno e ci dobbiamo lavorare, ma credo che la macchina abbia tutto il potenziale che serve.

Gran Premio d’Australia – Kimi commenta la gara

Raikkonen: Una vittoria, con due vetture sul podio, è un buon modo per iniziare la stagione per il team. Forse oggi ho avuto un po’ di sfortuna, ma almeno la squadra è stata fortunata. Il terzo posto non è esattamente quello che volevamo, ma siamo solo alla prima gara e il quadro complessivo non è male, quindi questo piazzamento lo accetto volentieri. In generale oggi ero contento della macchina, siamo stati sempre veloci. E’ bello avere queste sensazioni positive, di certo ci sono cose che possiamo migliorare, ma se queste sensazioni perdurano, significa che abbiamo tutti i mezzi per dare battaglia: e questa è la cosa più importante. Questa pista è molto particolare, per diversi aspetti; vediamo cosa succederà alla prossima gara, anche se neppure il Bahrain è una gara molto chiara come indicazioni. Da un anno all’altro abbiamo visto che con il caldo è difficile avere una visione reale della situazione. Dobbiamo avere pazienza, e fare del nostro meglio in ogni circuito.