Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Calogero Randazzo: il poliziotto galantuomo che presta servizio al Village magique
Cefalunews

Calogero Randazzo: il poliziotto galantuomo che presta servizio al Village magique

Il maresciallo Calogero Randazzo nasce a S. Agata di Militello il 29 gennaio 1920. Partecipa giovanissimo al secondo conflitto mondiale combattendo nella campagna d’Africa in Tripolitania. Per questo motivo viene fregiato del Distintivo del Periodo Bellico 1940-1943 ed inoltre gli vengono concesse dal Ministero della Difesa due Croci al Merito di Guerra. Alla fine del conflitto si arruola nel Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza prestando servizio a Roma ove è ammesso a frequentare i corsi di allievo sottoufficiale accedendo al grado di Brigadiere . E’ quindi trasferito nel 1951 a Cefalù dove presta servizio presso il posto di polizia del villaggio turistico “Club Mditerranee” allora chiamato” Village Magique” che in quegli anni inaugurava la vocazione turistica di Cefalù.

Continua il suo lavoro nella Sezione del Commissariato di Cefalù. Promosso al grado di Maresciallo Maggiore successivamente assumerà l’incarico di Comandante della Sezione di Pubblica Sicurezza di Cefalù. Nel 1962 il Ministro degli Interni gli conferisce la Medaglia d’argento al merito di servizio, e il 27 dicembre 1977  il Presidente della Repubblica Giovanni Leone gli attribuisce il titolo di Cavaliere.

Sposatosi nel 1953 con la signora Caroniti Angela, insegnante per quattro decenni nella locale scuola elementare, ha due figli: Carlo e Rosanna. Nella sua lunga carriera viene apprezzato da tutti quelli che lo conoscono, perla sua onestà intellettuale e per la naturale propensione a risolvere i conflitti più comuni. La sua figura così viene definita negli archivi della Polizia:  ”Elemento di sani sentimenti e di carattere calmo e riflessivo. Gode stima e fiducia dei superiori verso i quali si dimostra rispettoso, ma mai servile; tratta cordialmente i sottoposti dai quali riscuote stima . Ha dimostrato di possedere capacità e competenze nell’espletamento delle pratiche e sa trattare bene con il pubblico. Ha molta cura dell’uniforme che veste con ricercatezza”.

Muore, dopo una vita dedita al lavoro e alla famiglia il 2 settembre del 2000, lasciando nei familiari un ricordo ed un esempio da seguire e in tutti quelli che lo hanno conosciuto il ricordo di un “Galantuomo”.

Inauguriamo su cefalunews una sezione per far conoscere i poliziotti cefaludesi che hanno operato a Cefalù lasciando un segno importante della loro presenza. L’idea di raccogliere le loro biografie è del Kefablog, l’iniziativa nata per far conoscere Cefalù, finanziata con 1.800 euro di borse di studio costituite dagli emigrati cefaludesi che fanno parte dell’associazione Cefaludesi nel mondo. Ai partecipanti è stato chiesto di pubblicare una biografia di un poliziotto che ha operato a Cefalù. Le biografie saranno lette da una giuria di emigrati cefaludesi che attribuiranno dei punteggi ai partecipanti. Alla fine della gara al vincitore andrà una borsa di studio di trecento euro. (Biografia a cura di Flavia Paviera)