Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Alunni in azione: “Corsa contro la fame” a favore del Ciad
Cefalunews

Alunni in azione: “Corsa contro la fame” a favore del Ciad

Mercoledì 8 maggio gli alunni della scuola secondaria dell’Istituto Pollina – San Mauro Castelverde hanno realizzato la Corsa contro la Fame a favore del CIAD, un paese dell’Africa in cui muoiono milioni di persone  malnutrite. Di fronte a questa emergenza umanitaria, molti hanno avvertito il bisogno di intervenire. E’ per questo motivo che il nostro Istituto, pienamente convinto che la solidarietà rivesta un ruolo importante nella società odierna e rappresenti un messaggio di speranza da inculcare nei giovani attraverso il desiderio di aiutare i meno fortunati, si è iscritto al progetto innovativo che coniuga insieme didattica, sport e solidarietà.

Un centinaio di ragazzi della scuola media e della classe quinta primaria di Pollina, Finale e San Mauro ha aderito all’iniziativa di sensibilizzazione sul problema della fame e della malnutrizione infantile che ancora oggi uccide milioni di bambini nel mondo, meno fortunati di loro. Il programma ha previsto una lezione teorica in presenza per sensibilizzare gli alunni sul problema della fame nel mondo, sulle cause e sulla necessità di trovare delle soluzioni per contrastarlo. In quell’occasione a ciascuno alunno è stato consegnato un “Passaporto Solidale”, strumento chiave con cui i ragazzi sono entrati direttamente in azione sensibilizzando, a loro volta, conoscenti e famiglie, alla ricerca dei propri mini-sponsor. Hanno raccolto, così, promesse di donazione da moltiplicare per ogni giro della corsa. Si è trattato di un vero e proprio percorso formativo-educativo che ha fornito l’occasione di promuovere e diffondere la cultura di solidarietà attraverso azioni concrete che favoriscono la crescita umana. Una straordinaria opportunità di formare, responsabilizzare e coinvolgere i ragazzi e il territorio!

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Piperina e Curcuma PLUS, l'unico integratore che ti fa perdere peso

Prof.ssa Rosalia Musotto