Università di Palermo, esami comprati: condanne per impiegati e studenti. Ecco tutti i nomi.

Sono stati tutti condannati tranne un imputato le persone che erano state coinvolte nel processo sullo scandalo degli esami comprati all’Università di Palermo. I fatti erano avvenuti tra il 2007 ed il 2010 ed il Tribunale ha emesso le sentenze.

Dipendenti di Ateneo condannati:

  • Rosalba Volpicelli (8 anni)
  • Ignazio Giulietto, (2 anni e sei mesi)Studenti condannati:
  • Giuseppe Gennuso (3 anni)
  • Giuseppe Ciciliato (2 anni)
  • Andrea Tomasello (3 anni e 8 mesi)
  • Caterina Guddo (2 anni)
  • Alexandra Ntonopolou (5 anni)
  • Carlo Gaglio (2 anni)
  • Giuseppe Capodici (1 anno e sei mesi)
  • Francesca Pizzo (2 anni)
  • Walter Graziani (5 anni)
  • Paolo Coviello (2 anni)
  • Nunzio Fiorello (3 anni).

Un solo assolto da tutta la vicenda: si tratta di Riccardo Della Vecchia. Inoltre è stata dichiarata prescritta la posizione di Ilenia Messina. L’Università di Palermo sarà risarcita: si era costituita parte civile.

Esami truccati all’Università di Palermo: la vicenda

I fatti, come detto poco sopra, risalgono ad un triennio che va dal 2007 al 2010. In quegli anni, secondo l’accusa, sarebbe bastato pagare per avere sul proprio piano di studi alcuni esami mai sostenuti. Non c’era nemmeno bisogno di presentarsi davanti ai professori. Il tutto accadeva in tre facoltà: Economia e Commercio, Architettura e Ingegneria.