Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Il mandarino fa ingrassare? Ecco la risposta dell’esperto
Cefalunews

Il mandarino fa ingrassare? Ecco la risposta dell’esperto

I mandarini sono frutti simili all’arancio, poco più piccoli e più succosi dei primi. Questi, infatti sono composti da spicchi ricchi di succo, essendo composti all’85% da acqua. Sorge quindi spontaneo chiederselo: il mandarino fa ingrassare? 

Esattamente come gli altri agrumi l’albero del mandarino appartiene alla famiglia delle Rutacee, ed è originario della Cina. È uno dei pochi agrumi originali, non ibridati, come il cedro e il pomelo.

Ne esistono diverse varietà di mandarino, tra cui troviamo i clementini, il satsuma, e il tangerine. 

Mandarini: ecco tutte le proprietà. 

Il mandarino, come del resto tutti gli agrumi, è ricco di vitamina C, e questo lo rende perfetto nei giorni di influenza, per ridurre i sintomi influenzali. Ha anche proprietà antinfiammatorie, disintossicanti e depurative. 

Il mandarino è ottimo per mantenere elastica la pelle, ed evitare la desquamazione invernale. Aiuta a prevenire le scottature solari, e ad evitare la formazione di rughe. Mantiene anche in salute il cuore, riducendo l’assorbimento di grassi. Favorisce anche la motilità intestinale, promuovendone anche la regolarità. Infine, placa la fame e migliora la qualità del sonno.

Il mandarino fa ingrassare?

Come detto il mandarino placa la fame, e riduce l’assorbimento di grassi. Sembrerebbe quindi un valido aiuto nei periodi di dieta. Bisogna però ricordarsi che si tratti di un frutto molto zuccherino, e che zuccheri e dieta non vanno molto d’accordo. Quindi, il mandarino fa ingrassare? Assolutamente no. Il mandarino infatti, è un frutto poco calorico, fornendo circa 40Kcal ogni 100g. Inoltre, la quantità di carboidrati è pari a 10g ogni 100g, di cui 8g sono composti da zuccheri e 2g da fibra alimentare. Inoltre, non fornisce né grassi, né proteine, e gli zuccheri sono rappresentati dal fruttosio. Il fruttosio è uno zucchero semplice, utilizzato come energia dal corpo per svolgere le sue funzioni, non viene perciò immagazzinato e utilizzato in caso di bisogno, come succederebbe invece con gli zuccheri complessi. Ovviamente non bisogna esagerare col consumo di questi frutti, poiché altrimenti anche il fruttosio in eccesso verrebbe immagazzinato, e quindi diventerebbe una possibile causa dei chili di troppo.

Il mandarino fa ingrassare? Mandarino e succo di frutta a confronto.

400g di mandarini apporterebbero le calorie di un bicchiere di succo di frutta, e più o meno la stessa quantità di zuccheri. Tuttavia, bisogna tenere a mente che il mandarino contiene zuccheri naturali semplici, ovvero il fruttosio, mentre un succo di frutta contiene zuccheri complessi aggiunti, ovvero glucosio. I primi vengono immediatamente consumati, e solo se in eccesso immagazzinati, mentre i secondi vengono immagazzinati in attesa di richiesta di energie. Non sono quindi paragonabili. Ad ogni modo, 400g di mandarini placherebbero la fame, portando benefici al corpo, mentre il succo di frutta aumenterebbe semplicemente il senso di fame. In conclusione, se siete in dieta non vi preoccupate e mangiate pure qualche mandarino, ovviamente senza esagerare.