Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Coronavirus: la dieta in quarantena. Perché mangiare una insalata di arance e finocchio?
Cefalunews

Coronavirus: la dieta in quarantena. Perché mangiare una insalata di arance e finocchio?

Mangiare una insalata di arance e finocchio fa bene o fa male? L’insalata di arance e finocchio è un piatto salutare che fa bene mentre si è in quarantena per difendersi dal coronavirus. Secondo alcuni studi, infatti, il finocchio è in grado di stimolare il movimento delle ciglia presenti nell’apparato respiratorio, favorendo così l’allontanamento dei corpi estranei e svolgendo attività espettorante. Le arance, invece, contengono vitamina C. Sono anche ricche di vitamine A e B e di minerali come il calcio, il magnesio, il fosforo e il potassio. Le arance sono un alimento ideale per fortificare il nostro sistema immunitario e quindi prevenire qualsiasi malattia. Ecco perché mangiare una insalata di arance e finocchio fa davvero bene in questi giorni quarantena forzata.

Come si prepara una insalata di arance e finocchio? Pelare le arance a vivo ottenendo gli spicchi di arance senza scorza e nemmeno membrane bianche. Preparare un succo di arance per condire l’insalata aggiungendo olio extravergine e sbattendo il tutto con una forchetta. Lavare e mondare i finocchi, eliminando le estremità verdi. A questo punto tagliare i finocchi in quarti e togliere la parte in basso al centro, più coriacea. Tagliarli sottilmente e metterli in un’insalatiera. Aggiungere le fette di arance pelate a vivo e versare il condimento ottenuto con il succo di arance. Mescolare bene tutti gli ingredienti e l’insalata di arance e finocchi è pronta per essere servita.

Quali sono i benefici delle arance? 100 grammi di arance contengono 34 kcal. Le arance sono ricche di vitamina C. Per questo aumentano le difese immunitarie contro virus e batteri, prevengono i disturbi cardiovascolari e svolgono un’azione antistress. Le arance aiutano a controllare i radicali acidi, che non sono altro che sostanze chimiche tossiche prodotte da un’errata alimentazione. Per l’insalata di arance, quindi, vanno usati gli spicchi perché metà della pectina di un’arancia, infatti, si trova nell’albedo, la parte bianca e spugnosa che riveste internamente la scorza. Meglio quindi non essere troppo meticolosi nello sbucciarle perché con la pellicina bianca si mangia anche tanta buona fibra.

Quali sono i benefici del finocchio? 100 grammi di finocchio contengono appena 9 kcal. Il finocchio è noto soprattutto per le sue proprietà digestive. In realtà il finocchio è amico di tutto l’apparato gastrointestinale. Ha infatti la capacità di evitare la formazione di gas intestinali e contiene anetolo, una sostanza in grado di agire sulle dolorose contrazioni addominali. Il finocchio ha proprietà depurative ed in particolare svolge tutto questo verso il fegato e il sangue. Il finocchio possiede anche un potere antinfiammatorio. L’olio essenziale di finocchio viene spesso utilizzato per regolarizzare la motilità della muscolatura liscia del colon e diminuire la flatulenza.

Perché c’è bisogno di una dieta in quarantena mentre si combatte il coronavirus? L’ansia dovuta alla diffusione del virus spinge molti a fare acquisti compulsivi. In realtà è molto importante riflettere su ciò che mangiamo. Anzitutto bisogna fare molta attenzione a non ingrassare. Durante la quarantena è molto importante consumare frutta e verdura fresche: l’effetto saziante della fibra permette di mantenere sotto controllo il peso corporeo. Questi alimenti, inoltre, ìsono ricchi di sostanze che stimolano l’attività del sistema immunitario e favoriscono la messa in atto di difese efficienti contro gli agenti patogeni. Quando si parla di potenziare le delle difese dell’organismo, i consigli che troviamo in internet sono i più vari. Bisogna fare molta attenzione.