Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Riflessi di donne fra arpa, clarinetto, sax e danza di sei artisti
Cefalunews

Riflessi di donne fra arpa, clarinetto, sax e danza di sei artisti

«Riflessi di donne» è il tema dato alla manifestazione che abbiamo lanciato su «Arcobaleni» il nostro nuovo canale YouTube per un omaggio alle donne che non avevamo potuto offrire lo scorso 8 marzo. A curare la manifestazione è Liana D’Angelo. Eccovi altri sei artisti che hanno deciso di dedicare una loro «performance» alle donne in una PlayList da ascoltare e guardare che trovate al seguente indirizzo.
Chiara Bellamacina si avvicina alla musica entrando a far parte del coro di voci bianche del Conservatorio della sua città e all’età di 10 anni intraprende lo studio dell’arpa presso il Conservatorio di Musica “A. Scarlatti già V. Bellini” di Palermo. Nel 2017, presso lo stesso Conservatorio, consegue il Diploma Accademico di II livello Vecchio Ordinamento.
Durante gli anni di formazione e di partecipazione al coro di voci bianche ha modo di viaggiare e conoscere le diverse realtà musicali europee, appassionandosi alla musica da camera. Ottenuto il Diploma, quindi, decide di intraprendere un nuovo percorso di studi, conseguendo nel 2019 la Laurea di Secondo livello in Musica da camera con il massimo dei voti e la lode.
Successivamente si trasferisce a Lugano dove intraprende un Master of Advanced Studies presso il Conservatorio della Svizzera italiana nella classe della prof. Lorenza Pollini, che attualmente frequenta.
Ha frequentato corsi e masterclass con arpisti di fama internazionale come Davide Burani, Judith Liber e Marie-Pierre Langlamet. Ha preso parte a concorsi nazionali e internazionali come “ Concorso Internazionale di Musica AMIGDALA” e “ Concorso Nazionale Giovani Musicisti Benedetto Albanese” classificandosi nelle prime posizioni. Nel 2018 risulta idonea presso l’Orchestra Giovanile Siciliana partecipando alle produzioni del Teatro in qualità di prima e seconda arpa. Nel corso degli anni si esibisce e collabora con varie orchestre in qualità di prima arpa. Nel 2018 fonda insieme a 3 suoi colleghi ed amici il quartetto Eclecticharps, quartetto di arpe celtiche che si propone di riscoprire il repertorio celtico e non riarrangiando brani anche della tradizione siciliana con il quale si esibisce in concerti.
Giuseppe Testa nato a Cefalù il 04/11/1967, ha conseguito i diplomi di Clarinetto, Direzione e musica corale, Strumentazione per banda e Composizione. Alterna l’attività di clarinettista a quella di compositore e direttore. Attualmente è direttore della Banda musicale S Cecilia di Cefalù (PA) e della Storica Banda musicale F. Bajardi di Isnello (PA). E’ responsabile della consulta artistica dell’Anbima Sicilia per conto della quale tiene corsi di formazione e conferenze su svariati temi musicali. E’ inoltre Coordinatore dell’area sud della consulta artistica nazionale dell’Anbima. Ha vinto svariati concorsi e ha collaborato con la rivista “Risveglio Musicale” e Mondobande.it. Ha composto, diretto e collaborato con musicisti di fama nazionale e internazionale. Ha al suo attivo quasi 200 composizioni per gruppi da camera, coro, banda e orchestra. Ha pubblicazioni con diverse case editrici e ha inciso numerosi cd alcuni dei quali monografici contenenti proprie composizioni. Ricerca e conoscenza muovono la sua musica, lo spingono ad affrontare linguaggi diversi personalizzandoli, con l’obiettivo, comunque, di comunicare emozioni. Le sue composizioni, anche le più semplici appaiono nuove, diverse, personali, con una coinvolgente idea costruttiva di ricerca. A tal proposito afferma “… Bisogna far rivivere il passato con un occhio nuovo e il futuro passando dal presente del proprio io interiore, ogni artista contribuisce al mutare del gusto, al modo di pensare e di vivere il proprio tempo”.
Simona Testa nasce a Cefalù il 24/04/2000. All’età di 4 anni inizia a coltivare la sua passione per la danza, dapprima nella cittadina normanna,poi, fino all’età di 17 anni, presso l’ASD “Atlante” di Campofelice di Roccella dei maestri Mariella e Antonio Cantello. Successivamente segue un percorso di perfezionamento presso la scuola “Compagnia della Danza” di Palermo diretta da Giada Milazzo.
Da Settembre 2019 è studentessa presso “ACTS- École de danse contemporaine de Paris”, percorso triennale di formazione per danzatori professionisti.
Giada Testa nasce a Cefalù l’11/08/2003. Studentessa del liceo classico Mandralisca di Cefalù, è anche allieva presso la scuola di danza “A.S.D. Atlante” di Campofelice di Roccella dei maestri Mariella e Antonio Cantello. Inoltre suona il sax nell’Ass.Cult.Mus. Santa Cecilia di Cefalù.
Antonino Galati nasce a Cefalù il 29/10/2002. Nel 2014, all’età di 12 anni, sotto la guida del maestro Giuseppe Testa, inizia a studiare il Sassofono presso l’associazione musicale culturale “Santa Cecilia” di Cefalù .Nel 2017 comincia gli studi presso il liceo musicale paritario Scicolone di Cefalù.Nel 2018 entra a far parte dell’ensemble “le muse” diretta dal maestro Francesco Di Fatta e nello stesso anno, attraverso un concorso, entra a far parte dell’orchestra scolastica regionale siciliana, con la quale si è esibito in diversi e noti luoghi della Sicilia, come il Teatro Greco di Taormina
Antonino Scorsone: Diploma in Clarinetto conseguito presso il conservatorio “A. Scontrino” di Trapani riportando la votazione di 8.50/10; Diploma accademico in Discipline musicali – Composizione – conseguito presso il conservatorio “V. Bellini” di Palermo con il massimo dei voti, lode e menzione, discutendo la tesi Linguaggi contemporanei per Strumenti tipici siciliani Diploma accademico in Discipline Musicali – Direzione d’Orchestra – conseguito presso il conservatorio “V. Bellini” di Palermo con il massimo dei voti e la lode.
Direttore artistico dell’Associazione culturale musicale “Complesso bandistico Città di Caccamo” con la quale ha realizzato concerti, sfilate, raduni e intrattenimenti vari in Sicilia e negli Stati Uniti d’America. Ha tenuto inoltre corsi di formazione C.E.M.I.B (Centro di Educazione Musicale ad Indirizzo Bandistico) in seno alla suddetta Associazione istituendo nel 2014 la Junior Band. Direttore artistico del coro polifonico “Benedetto Albanese”, da lui stesso costituito in seno all’Associazione “Amici della musica” di Caccamo.
Docente di Clarinetto – Teoria, Analisi e Composizione presso l’Istituto Paritario “Scicolone” di Cefalù. Vincitore al 5° Concorso nazionale Città di Balestrate per la sezione di cori polifonici.
Vincitore al XIII Concorso nazionale di composizione ed elaborazione di canti natalizi tenutosi nella cattedrale di Oppido Mamertina (RC) con il brano inedito “A befana” eseguito dal coro polifonico “Musica Nova” di Nicotera. Vincitore al Concorso nazionale Città di Mirto con la Junior Band con due menzioni speciali per l’interpretazione artistica del repertorio e dei solisti. Vincitore, in qualità di compositore e direttore del coro “B. Albanese”, al concorso nazionale per cori organizzato ad Alessandria della Rocca, presentando due propri brani nella sezione “Nuove Musiche”.
Compositore e Ospite d’Onore per Ed. Eufonia, al Concorso G. Mensi – Breno – Milano, in occasione della Prima Assoluta del suo Concertino per Clarinetto e Pianoforte. Con il suo brano “Alqamah” partecipa come Clarinettista – Compositore al progetto “Opera Etno Clarinet” ideato dal famoso musicista Giovanni Mattaliano, con realizzazione e prima esecuzione dell’Opera presso il Teatro Santa Cecilia di Palermo.
Ha diretto l’Ensemble Orchestrale Siciliana, Cori e virtuosi solisti, tra cui il grande maestro clarinettista Nino Lampasona, al Teatro Golden di Palermo in occasione del World Polio Day pro Rotary Foundation e al Teatro Padre Messina di Palermo in occasione della XI Edizione Natale a Palermo – Itinerari Culturali tra Arte Architettura e Musica, proponendo ed interpretando un concerto con alcune delle sue composizioni dal titolo “Classicu Sicilianu”. Un percorso storico-artistico che ha l’ambizione di mettere in risalto l’originalità della cultura classica musicale siciliana e la sua nobiltà d’animo. Ha inciso recentemente un CD con le proprie musiche dal titolo “IL MAESTRO E LA LONGEVA”, in collaborazione con l’Ass. Cult. Mus. “Complesso Bandistico Città di Caccamo”