I 10 cibi che fanno male alla pelle. Ecco l’elenco, il terzo è incredibile

Molte persone lavano il viso di continuo pensando di fare bene alla propria pelle. In realtà la pelle dipende da ciò che si mangia. Gli alimenti ricchi di collagene e antiossidanti, per esempio, possono far sembrare la propria pelle più giovane. Ci sono dei cibi che bisogna evitare se si vogliono tenere a bada rughe, macchie senili, acne e altri problemi della pelle. Chi vuole una pelle bella deve stare attento a ciò che mangia.

Curare i segni cutanei e tornare ad una pelle luminosa è l’obiettivo di tante persone. Tutto questo non è semplice. A determinare il nostro aspetto fisico, infatti, non sono solo le cattive abitudini, l’alimentazione sbagliata o l’insorgere di patologie cutanee. Molte volte questo dipende dal naturale sviluppo dell’organismo. Un po’ che accade con il resto del corpo, anche la pelle segue un processo di cambiamento continuo. L’acne ad esempio si manifesta durante la prima adolescenza. Con l’avanzare dell’età compaiono i segni del naturale indebolimento del tessuto connettivo. La pelle del viso comincia a dare spazio alle prime rughe. Sui fianchi e sulle altre parti del corpo possono comparire le smagliature. Questi inestetismi non sono semplici da eliminare. I fattori che contribuiscono allo sviluppo di rughe, acne, secchezza e cambiamenti alla struttura della nostra pelle sono tanti. La dieta è uno di questi fattori. Non l’unico e nemmeno il più importante.

I 10 cibi da cui stare lontani

1. La carne grassa.  La carne può essere ricca di grassi saturi. In genere la carne ad alto contenuto di grassi saturi porta alla crescita dell’insulina. Questa stimola la produzione degli ormoni sessuali che possono aumentare la produzione di acne. Ecco perché bisogna optare per tagli di carne magra con pochissimi grassi. Il petto di tacchino macinato e il petto di pollo sono carni magre.

2. Gli insaccati. Sono ad alto contenuto di nitrati e dovrebbero essere evitati. I nitrati possono danneggiare la pelle causando infiammazioni e rughe. Le carni lavorate possono anche contenere alti livelli di sodio, che possono seccare la pelle e indebolire la produzione di collagene.

3. Il pane bianco. E’ un alimento ad alto indice glicemico e può devastare la pelle. Gli alimenti con un alto indice glicemico non solo causano sfoghi di acne, ma possono anche essere associati a invecchiamento precoce. Livelli elevati di zucchero nel sangue, che possono essere attivati ​​da alimenti con un alto indice glicemico, portano a un processo chiamato glicazione, in cui le molecole di zucchero si attaccano al collagene nella pelle. In questo modo il collagene si indurisce e si rompe anziché piegarsi. Per questo arrivano le rughe. Bisogna quindi mangiare cereali integrali piuttosto che la farina lavorata.

4. Dolcificanti artificiali. Le bibite possono creare problemi alla pelle. E’ stato dimostrato che i dolcificanti artificiali sono in grado di influenzare i nostri ormoni allo stesso modo dello zucchero. Ecco perché possono provocare l’acne.

5. Latte e latticini. Il latte vaccino aumenta i livelli di insulina e alcune marche apportano anche ormoni della crescita. L’insulina elevata, abbiamo già detto, aumenta i livelli di cortisolo circolante e questo si lega alle nostre ghiandole sebacee. Aumenta la produzione di sebo. Il latte vaccino è stato collegato a problemi della pelle. Lo stesso vale per i latticini realizzati con latte vaccino.

6. Alcol. Ha la capacità di accelerare il processo di invecchiamento e causa cambiamenti alla grana della pelle. Questo soprattutto nelle donne se non viene consumato con moderazione. L’alcol, infatti, agisce come un diuretico. Con meno liquidi nel corpo può arrivare la disidratazione e togliere l’umidità dalla pelle, contribuendo alla secchezza. In questo modo le rughe possono apparire più pronunciate.

7. La patate fritte. Le fritture dovrebbero evitarsi se si vuole una pelle giovane. le fritture, per causa degli oli che si adoperano, causano infiammazioni in tutto il corpo, compresa la pelle. Sono anche piene di carboidrati raffinati, che causano infiammazione. Portano ad una pelle prematura e dall’aspetto invecchiato.

8. Cioccolato. Aumenta le possibilità del riacutizzarsi dell’acne. Una dieta ricca di grassi e zuccheri raffinati, come quelli che si trovano nelle caramelle e nel cioccolato, può aumentare la produzione di sebo. In questo modo si innescano risposte infiammatorie nel corpo. Aumenta così il rischio di sfoghi.

9. Prodotti da forno. Per quanto gustosi possano essere, i prodotti da forno sono spesso carichi di grassi trans. Possono avere un impatto negativo sulla pelle e sulla salute generale. I grassi trans possono aumentare il colesterolo cattivo. Assumendo troppi zuccheri e carboidrati trasformati, come i prodotti da forno, si danneggia il collagene della pelle che la mantiene elastica e resistente alle rughe.

10. Bibite. Queste bevande zuccherine possono danneggiare il collagene e portano al rilassamento cutaneo. La soda contiene anche fosfati che a livelli elevati assottigliano la pelle e causano un suo invecchiamento precoce. Possono a questo punto arrivare anche le rughe.