Morte di Antonella: il Garante chiede delle risposte a Facebook

La tragica morte della bambina dopo un gioco su Tik tok ha spinto il Garante della privacy a chiedere ufficialmente quali e quanti profili social aveva Antonella Sicomero, la bimba morta soffocata proprio per un gioco sul noto social. Il Garatnte vuole sapere come ha potuto aprirli avendo solamente dieci anni? L’Autorità ha chiesto a Facebook, che controlla anche Instagram, di fornire una serie di informazioni, a partire da quanti e quali profili avesse la minore e, qualora questa circostanza venisse confermata, su come sia stato possibile, per una minore di 10 anni, iscriversi alle due piattaforme. Ma ha chiesto in particolare di fornire precise indicazioni sulle modalità di iscrizione ai due social e sulle verifiche dell’età dell’utente adottate per controllare il rispetto dell’età minima di iscrizione. Facebook dovrà rispondere al Garante entro 15 giorni. La verifica dell’Autorità sarà estesa anche agli altri social. In modo particolare riguardo alle modalità di accesso alle piattaforme da parte dei minori.