Uccide moglie figlio e padroni di casa e si spara

Ha ucciso la moglie, il figlio disabile e una coppia di anziani coniugi proprietari della loro abitazione. All’arrivo dei carabinieri, si è sparato, ferendosi in modo grave. E’ accaduto in un appartamento di Rivarolo Canavese in provincia di Torino dove nella notte i carabinieri hanno scoperto quattro persone morte. L’uomo che ha sparato, uccidendole, è ora in gravi condizioni in ospedale a Torino. I militari stanno cercando di stabilire il movente del gesto. La pistola era regolarmente detenuta.

I carabinieri hanno rinvenuto poco dopo le 3 le quattro persone morte, all’interno di una abitazione privata. A ucciderle un pensionato che, durante le fasi di accesso dei militari dal balcone dell’appartamento con l’ausilio dei vigili del fuoco, si è sparato ferendosi in modo grave.

Secondo una prima ricostruzione l’uomo avrebbe prima ucciso il figlio e poi la moglie. I vicini-padroni di casa, sentendo le urla e gli spari, sarebbero scesi a vedere che cosa stesse succedendo. L’anziano avrebbe fatto fuoco uccidendo anche loro. A dare l’allarme è stata la loro figlia poiché non li sentiva ed era andata a controllare. Non li aveva trovati nel proprio appartamento. La donna è stata fortunata a non incontrare Tarabella sulla propria strada, altrimenti avrebbe senz’altro corso un grave pericolo. I carabinieri, intervenuti nel palazzo, hanno suonato a tutti i citofoni e si sono resi conto che, a parte i coniugi scomparsi, l’unica famiglia che non rispondeva era quella dell’uomo che ha sparato. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco per entrare nell’appartamento.